rotate-mobile
Calcio

VIDEO | Juventus-Genoa 2-0: apre Cuadrado e chiude Dybala, Grifone mai pericoloso

Le prime quattro gare di Shevchenko sulla panchina del Genoa (con un calendario terribile) si chiudono con un pareggio e tre sconfitte, ma anche senza goal segnati: ora testa al derby

Ciclo terribile e infermeria piena. Le prime quattro gare di Shevchenko sulla panchina del Genoa si chiudono con un pareggio e tre sconfitte, ma anche senza goal segnati. Il 2-0 di Juventus-Genoa conferma quanto visto in questo mese con l'ucraino in panchina, maggiore solidità difensiva, ma anche tantissimi problemi in attacco, complici le pesanti assenze sul fronte offensivo. Rispetto alla gara con il Milan il Grifone cede subito (magia di Cuadrado direttamente da calcio d'angolo), ma questa volta rimane in partita fino alla fine anche grazie ai tanti grandi interventi di Sirigu, il colpo del definitivo ko arriva solo a una manciata di minuti dal termine, quando Dybala fissa il definitivo 2-0. Nel mezzo tante occasioni per i bianconeri con Morata, Dybala, De Ligt e Kulusevski e praticamente nessuna azione pericolosa costruita dai rossoblù dalle parti di Szczesny. Il Genoa rimane al terzultimo posto in classifica a due punti dallo Spezia che occupa il primo posto disponibile per la salvezza e a cinque da Sampdoria e Venezia. Venerdì 10 dicembre alle 20:45 derby della Lanterna da dentro o fuori.

Juventus-Genoa 2-0, la cronaca

Genoa in emergenza, ai vari Sturaro, Rovella, Maksimovic, Fares, Caicedo, Destro , Kallon e Criscito si è aggiunta anche l'assenza dell'ultima ora di Badelj. Pronti-via e la Juventus passa in vantaggio con la magia di Cuadrado: parabola "maradoniana" da calcio d'angolo e palla che tocca la traversa e si insacca all'incrocio dei pali lontano lasciando di stucco Sirigu. Il Grifone sbanda e rischia al 14' su un'incursione di Bernardeschi, poi prende le misure ai bianconeri e concede solo un paio di tentativi dalla distanza di Bernardeschi e Dybala. Brividi nel finale: al 37' Kulusevski scodella per De Ligt, miracolo di Sirigu che poi blocca anche il tentativo di tap-in di Morata, il portiere del Genoa è miracoloso anche al 45' su Morata, parata mostruosa sul tocco ravvicinato.

Nella ripresa prova ad alzare il baricentro la formazione di Shevchenko, ma la prima occasione è ancora della Juve (50') con un tiro dal limite di Dybala che termina di poco alto sopra alla traversa, due minuti dopo Sirigu blinda ancora la porta su Morata e tiene in partita un Grifone in sofferenza, che si espone alle incursioni sulle due fasce: al 57' Kulusevski penetra da destra, ma conclude sul fondo, poi sale ancora sugli scudi il portierone del Genoa che si oppone alla grande su Dybala a tu per tu e poi anche a Cuadrado (65'). Il Genoa riesce a rimanere nel match, ma alla fine capitola all'82': Bernardeschi lavora una bella palla e suggerisce dentro l'area per la Joya che, all'ennesimo tentativo, riesce a insaccare.

Juventus-Genoa 2-0 | Tabellino e voti

RETI: 9' Cuadrado, 82' Dybala

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny 6; Cuadrado 7.5, De Ligt 6.5, Chiellini 6.5, Pellegrini 6.5 (46' Alex Sandro 6); Bernardeschi 6.5 (83' Rabiot sv), Locatelli 6.5, Bentancur 6, Kulusevski 6; Morata 5.5 (72' Kean 5.5), Dybala 7 (89' Kaio Jorge sv). All. Allegri. 

GENOA (3-5-2): Sirigu 7; Biraschi 5.5, Bani 6 (72' Vanheusden 6), Vasquez 5.5; Ghiglione 5.5, Touré 5 (58' Portanova 5.5), Behrami 5.5 (58' Galdames 5.5), Hernani 5.5, Cambiaso 6 (84' Melegoni sv); Bianchi 5 (58' Pandev 6), Ekuban 5. All. Shevchenko.

ARBITRO: Chiffi di Padova.

NOTE: ammoniti Pellegrini, Cambiaso, Morata e Kean.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VIDEO | Juventus-Genoa 2-0: apre Cuadrado e chiude Dybala, Grifone mai pericoloso

GenovaToday è in caricamento