rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Calcio

Busta con proiettile, alla Samp arriva una seconda lettera: "Chiedo scusa"

Sulla vicenda indaga la Digos che procederà al confronto tra le due lettere per capire se siano state davvero scritte dalla stessa persona

Lo scorso 30 gennaio una lettera di minacce accompagnata da un proiettile a salve era stata recapitata presso la sede della società a Corte Lambruschini. Oltre Il bossolo era accompagnato dal messaggio: "questa volta è a salve, il prossimo sarà vero".

A distanza di una decina di giorni una seconda lettera è arrivata alla società blucerchiata, ma questa volta si tratta di scuse. L'anonimo mittente si è infatti scusato con Garrone e Ferrero per il proprio gesto, ma anche con tutti i sostenitori della Sampdoria e si è firmato come 'un tifoso esasperato e pentito'.

Sull'intera vicenda indaga la Digos che procederà al confronto tra le due lettere per capire se siano state effettivamente scritte dalla stessa mano e, quindi, dalla stessa persona. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Busta con proiettile, alla Samp arriva una seconda lettera: "Chiedo scusa"

GenovaToday è in caricamento