rotate-mobile
Calcio

La Pro Recco è in finale di Champions League

Diciannovesima finale di Champions League per la Pro Recco che batte l'Olympiakos

E' stata una maratona ma alla fine a mettere la testa davanti al traguardo è la Pro Recco che batte in semifinale di Champions League l'Olympiakos e venerdì sfiderà il Ferencvaros in finale. La final four inizia quindi con un successo per i liguri che conquistano per la ventunesima volta un posto nella partita che vale il trono d'Europa e sono ancora in corsa per scrivere la storia: vincere la quarta Champions di fila, impresa mai riuscita a nessuno. 

Nella piscina di Malta  i campioni d’Europa superano i greci, "bestia nera" fino a questo momento, ai rigori grazie agli errori di Dimou (palo) e Gkillas (parato da Negri). Nei tempi regolari era stato Di Fulvio a trovare il pareggio (9-9) a poco meno di due minuti dalla fine in una gara che i campioni d’Europa avevano azzannato dall’inizio con il 3-0 maturato nei primi tredici minuti di gioco. I ragazzi di Sukno in finale venerdì alle 21 affronteranno il Ferencvaros.

“Mi aspettavo una partita così, era impensabile chiuderla nei primi due tempi – il commento di Sukno – abbiamo iniziato bene con ritmo, i contropiedi, i giusti tiri poi Bijac li ha tenuti in piedi con parate incredibili e quando non ci è arrivato lui abbiamo sbattuto sui pali e le traverse. Olympiacos è una grande squadra e ha giocato molto bene da fine terzo quarto a fine gara. Comunque andiamo in finale meritatamente, tra Novi e Ferencvaros nessuna differenza, una finale che vale tutto e dovremo dare tutto”.

“Speravamo di chiudere la gara nei 32 minuti regolamentari perché secondo me abbiamo giocato molto bene – le parole di Tommaso Negri -. Ci hanno rimontato, ma sapevamo che potevamo vincerla ai rigori perché li proviamo ogni giorno e li avevamo studiati molto bene nonostante poi a questi livelli sia molto situazionale il momento del penalty”.

Pro Recco: Del Lungo, Di Fulvio 2, Zalanki 1, Cannella 1, Younger 2, Fondelli, Presciutti, Echenique 1, Ivovic, Kakaris, Condemi 1, Hallock 1, Negri. All. Sukno.

Olympiacos: Bijac, Loncar, Vamos 2, Genidounias 3, Fountoulis 1, Gouvis, Gkillas, Buslje, Alafragkis 1, Dimou 1, Nikolaidis, Papanastasiou 1, Zerdevas. All. Koljanin.

Arbitri: Alexandrescu (Romania), Dervieux (Francia).

Parziali: 3-0, 1-2, 3-3, 2-4.

Sequenza rigori: Di Fulvio (PR) gol, Vamos (O) gol, Zalanki (PR) gol, Genidounias (O) gol, Younger (PR) gol, Dimou (O) palo, Condemi (PR) gol, Gkillas (O) parato.

Superiorità: Pro Recco 3/13, Olympiacos 4/12. Rigori: O: 2/2

Usciti per numero di falli nel quarto tempo Fondelli (PR) Papanastasiou (O) Presciutti (PR), Gouvis (O), Buslje (O), Ivovic (PR).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pro Recco è in finale di Champions League

GenovaToday è in caricamento