rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Calcio

Plusvalenze, nessuna sanzione per Genoa e Samp: tutti prosciolti

Il Tribunale Federale Nazionale: "Prosciolte tutte le società, i dirigenti e gli amministratori dei club che erano stati deferiti dalla Procura per avere contabilizzato nelle relazioni finanziarie plusvalenze e diritti alle prestazioni dei calciatori per valori eccedenti a quelli consentiti dai principi contabili"

Sono stati tutti prosciolti i dirigenti e le società, tra cui Genoa e Sampdoria, coinvolte nel processo sportivo sulle plusvalenze che coinvolgeva undici club e una sessantina di dirigenti.

Lo ha reso noto la Figc che in una nota ha spiegato: "Il Tribunale Federale Nazionale presieduto da Carlo Sica ha prosciolto tutte le società, i dirigenti e gli amministratori dei club che erano stati deferiti dalla Procura Federale per avere contabilizzato nelle relazioni finanziarie plusvalenze e diritti alle prestazioni dei calciatori per valori eccedenti a quelli consentiti dai principi contabili. Le motivazioni saranno rese note nei prossimi giorni".

Oltre alle due società genovesi sono state quindi prosciolte anche  Juventus, Napoli, Pro Vercelli, Parma, Pisa, Empoli, Chievo Verona, Novara e Pescara. Il processo era iniziato martedì e la Procura aveva chiesto di punire il Genoa con 320mila euro di ammenda e la Sampdoria con 195mila euro, per dirigenti ed ex dirigenti erano state invece chieste inibizioni a titolo personale tra i sei mesi e l'anno. Prosciolti quindi Alessandro Zarbano, Enrico Preziosi, Giovanni Blondet, Diodato Abagnara, Massimo Ferrero, Massimo Ienca, Paolo Repetto, Gianluca Tognozzi, Giovanni invernizzi, Paolo Fiorentino, Antonio Romei, Giuseppe Profiti, Enrico Castanini, Gianluca Vidal e Adolfo Praga.

La Sampdoria, in una nota, ha commentato: "Il Tribunale Federale Nazionale - sezione disciplinare ha prosciolto la società, i suoi dirigenti e componenti del Consiglio di Amministrazione da tutti gli addebiti formulati dalla Procura Federale nell’ambito dell’indagine sulle cosiddette ‘plusvalenze’. All’esito di tre giorni di udienza è emerso come non sia stata posta in essere alcuna violazione e che tutti i bilanci sono sempre stati redatti in conformità ai principi contabili ed in linea con le disposizioni che regolano la compravendita di calciatori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Plusvalenze, nessuna sanzione per Genoa e Samp: tutti prosciolti

GenovaToday è in caricamento