rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Calcio

Ligorna, gli Under 15 alla Fase Regionale: mister Annaloro "Questi ragazzi mi danno tantissimo"

Il tecnico degli Under 15 del Ligorna racconta la squadra che ha raggiunto la Fase Regionale de campionato

Il gruppo U15 del Ligorna si è qualificato alla Fase Regionale sotto la guida di Alessandro Annaloro, guadagnandosi dunque la possibilità di dimostrare il suo valore tra i Giovanissimi Regionali di tutta la Liguria. Supportato da Francesco Vernetti, allenatore in seconda, ha condotto fin qui i giovani Biancoblù nelle prime tre partite di questa fase, raccogliendo due vittorie e una sconfitta. Approfondiamo questo avvio di stagione e il lavoro dello staff tecnico attraverso le parole del Mister.

Nella sua vita precedente Annaloro è stato un calciatore. Cresciuto nelle giovanili del Genoa prima e giocatore del Savona poi, in seguito ha girato l’Italia tra Molise, Campania, Lazio e Piemonte, entrando poi anche nella Nazionale Italiana Militare. Con l’Azzurro dell’Arma ha disputato due Mondiali: uno in Italia e uno in Germania. Poi un grave infortunio l’ha costretto al ritiro.

"Per me il Ligorna è una seconda casa", racconta il Mister, "il Direttore Stefano Ricci mi ha riaccolto volentieri e ne sono stato molto felice". Per Annaloro si tratta infatti di un ritorno, in un percorso da allenatore che l’ha visto già “arruolato” in differenti società, tra le quali il Baiardo, la Ledakos e il Genoa, con cui è stato impegnato l’anno scorso nello staff tecnico della prima squadra femminile in Serie C.

Che gruppo di ragazzi ha a disposizione al Ligorna durante questa stagione? "Sicuramente è un gruppo di ragazzi predisposti al lavoro", racconta Annaloro, "che hanno voglia di crescere e che sanno perfettamente la possibilità che hanno facendo parte di quella che è la terza squadra di Genova". "Il nostro obiettivo", aggiunge, "è quello di farli crescere come calciatori e come persone per condurre quanti più giocatori possibili verso la Juniores Nazionale e, perché no, anche in prima squadra".

Tre le partite disputate fin qui nella seconda fase. Se nella prima partita è arrivata una sconfitta contro il Bogliasco, "partita combattuta e difficile", nella seconda e nella terza sfida sono arrivate invece altrettante vittorie: contro Rivasamba e Canaletto, entrambe superate per 3-1. "Il Rivasamba è veramente una buona squadra", racconta il Mister, "mentre quella con il Canaletto è stata difficile perché parliamo di un campo ostico e di una squadra molto fisica". Quale l’approccio fin qui? "Sicuramente giocare partita per partita", spiega Annaloro, "la palla è rotonda e il calcio è strano per cui non vogliamo guardare la classifica, bensì pensare solo lavorare sul buon materiale che io e il mio staff abbiamo a disposizione".

Quali sono i concetti calcistici a cui tiene di più? "Prima ancora vengono concetti umani", spiega il Mister, "per esempio cerco sempre di eliminare il concetto di alibi". "Se si perde si perde o perché sono stati più bravi gli avversari o perché siamo stati meno bravi noi", aggiunge, "ma quasi mai per altri motivi". Posti questi obiettivi extratecnici, che "serviranno a loro sia dentro che fuori dal campo", il concetto cardine è quello della flessibilità sul campo di gioco.

"Ogni allenatore darà loro qualcosa durante il cammino", spiega il Mister, "noi cerchiamo di allenarli perché possano riconoscere le situazioni che si vengono a creare in partita". Per fare ciò "utilizziamo sempre situazioni realistiche in allenamento", continua, "e analizziamo tutte le partite per mostrare poi loro sia le cose positive sia le cose negative al fine di illustrare dove possono migliorare". Un metodo visuale, dunque, "perché sono convinto che le immagini rimangano più impresse delle parole".

"Se ripenso alle stagioni in Biancoblù sono tanti i momenti belli», afferma il Mister. "ma mai nessuno come quando alcuni ragazzi si ricordano di te e ti fermano per strada solamente per salutarti o ringraziarti". "Tu dai tanto a loro ma loro danno tanto a te", in chiusura, "ed è una delle cose più belle che un allenatore possa ricevere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ligorna, gli Under 15 alla Fase Regionale: mister Annaloro "Questi ragazzi mi danno tantissimo"

GenovaToday è in caricamento