rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Calcio

Ligorna, buona la prima ma Roselli: "Non era l'esordio che mi aspettavo"

Il Ligorna vince con il Chisola alla prima in campionato ma mister Roselli avrebbe voluto un'altra prestazione.

Prima giornata e primo successo per il Ligorna in Serie D in un match duro e difficile contro il Chisola. Gli ospiti vanno in vantaggio, poi i genovesi rimontano con Di Masi e Gulli, ma Roselli non è soddisfatto: "Non era l’esordio che mi aspettavo. È stata una sofferenza totale non perché pensavamo che fosse semplice, bensì perché abbiamo fatto cose che di solito le mie squadre non fanno, di cui mi assumo tutta la responsabilità. Questa, il Chisola, è una squadra che sa stare in campo e si vede che hanno giocato insieme. Ma, al di là di questo, hanno giocato con la giusta umiltà, come di solito fanno le neopromosse. Noi, invece, il contrario di ciò che predico da quando sono qua. Dopo l'errore, e tutti possono sbagliare, abbiamo avuto fretta. Ci sono alcune cose che nel calcio non puoi permetterti: la fretta è una di queste. Cosa mi porto a casa di positivo riguardo la partita di oggi? Mi porto a casa il solito gruppo di giocatori che non ci sta a perdere e vuole sempre vincere".

Ligorna-Chisola 2-1: le parole del dopo partita

Su di giri il match winner Gulli: "Era difficile prevedere un esordio così dopo aver firmato due giorni fa. Sono contento di aver contribuito alla vittoria. Abbiamo dimostrato il carattere che ha la squadra anche nel ribaltare situazioni difficili. Se scelgo il goal o l'assist di oggi? Sono più legato al goal perché è stato decisivo. Il primo tempo è stato difficile perché loro sono andati in vantaggio e il nostro portiere ha fatto una parata importante. Poi nel secondo tempo c’è stato un cambio di regime e abbiamo meritato la vittoria. Sono contento ma la strada è ancora lunghissima. Dobbiamo proseguire con l'atteggiamento che abbiamo avuto nel secondo tempo".

Il gol del pareggio è stato invece di De Masi: "Un grandissimo esordio. Era importantissimo partire con il piede giusto e questa vittoria all'ultimo è ancora più bella. Inizialmente siamo partiti non benissimo, è stato un po' difficile trovare le metrature e gli spazi. Ma nel secondo tempo siamo usciti con una mentalità diversa e siamo riusciti a ribaltarla. Il Mister nell'intervallo ci ha stimolato e dato consigli, dicendoci di essere una squadra. E così abbiamo fatto".

Grande protagonista il portiere Atzori: "È stata una partita molto complicata con una squadra che non conoscevamo bene. Siamo stati un po' più in difficoltà all'inizio nell'approcciarla ma poi siamo usciti da grandissima squadra quale siamo. Le due parate? Sono state un misto tra tutto ciò su cui lavoro con Mister Secchi: esplosività e spinta soprattutto. Una dedica particolare? Sicuramente alla mia famiglia, che quest'estate mi è stata molto vicino in un momento particolare in cui sono stato anche molto contento per la promozione a scuola».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ligorna, buona la prima ma Roselli: "Non era l'esordio che mi aspettavo"

GenovaToday è in caricamento