rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Calcio

Genoa, quanti punti servono per il miracolo salvezza?

Numeri alla mano serve davvero un'impresa a dodici gare dalla fine del campionato: il Grifone finora ha vinto una partita su 26, per arrivare a quota 36-37 punti dovrebbe vincerne sei da qui alla fine e strappare anche qualche punto alle big

Speranze al lumicino per la salvezza del Grifone, nel doppio scontro diretto contro Salernitana e Venezia sono arrivati due pareggi e a 12 giornate dal termine della stagione i numeri sono impietosi. Rimane un lumicino di speranza perché, come ha detto mister Blessin: “Finché la matematica non ci condanna non molleremo”.

Calendario e calcolatrice alla mano, però, serve davvero un miracolo per una formazione capace di vincere solo una delle 26 gare giocate finora (3-2 al Cagliari il 12 settembre 2021), 13 delle quali sono finite in pareggio a fronte di 12 sconfitte. Rimangono dodici partite da giocare e solo un paio di potenziali scontri diretti (Cagliari e Samp), ipotizzando anche una quota salvezza abbastanza bassa (intorno ai 35-36 punti) il Grifone dovrebbe comunque conquistare almeno 20 punti nelle restanti partite: in soldoni dovrebbero essere cinque vittorie con cinque pareggi e solamente due sconfitte, alternativamente sei vittorie e un paio di pareggi con appena quattro sconfitte. 

Il calendario del Genoa

Ma cosa offre il calendario? Nel prossimo mese tre gare casalinghe (Inter, Empoli e Torino) e una in trasferta (Atalanta), per continuare a sperare servono almeno sei-sette punti, poi si prosegue con un mese di aprile complicatissimo: Verona, Lazio e Milan (prima e terza in trasferta, biancocelesti in casa) prima dello scontro diretto contro il Cagliari al Luigi Ferraris, anche qui servono almeno sei-sette punti in vista di un rush finale a maggio con quattro gare: si parte con il derby contro la Samp, si prosegue in casa contro la Juventus e poi si chiude con Napoli al Maradona e il Bologna al Ferraris il 22 maggio, con altri sei-sette punti si potrebbe chiudere tra i 36 e i 37 punti, un range che spesso avrebbe garantito la salvezza negli ultimi dieci anni: solo nel 2015/2016 e nel 2018/2019 ne sarebbero serviti rispettivamente 39 e 38, altrimenti si va dai 33 del 2013/2014 e del 2016/2017 ai 37 dell'accoppiata 2011/2012 e 2012/2013. In mezzo i 34 dello scorso campionato, i 35 del 2014/2015 e i 36 del 2017/2018 e 2019/2020.

I conti per la salvezza

Facendo qualche rapido conto il Genoa per salvarsi, salvo imprese contro le big, deve vincere contro Empoli, Torino, Verona, Cagliari, Sampdoria e Bologna e strappare almeno due o tre pareggi tra Inter, Atalanta, Lazio, Milan, Juventus e Napoli, missione che sembra quasi impossibile, anche se sul piano del carattere e del gioco il Genoa di Blessin sembra sicuramente più vivo di quello visto con Shevchenko al timone (al netto di un calendario comunque tremendo), una vittoria, anche fortuita, potrebbe accendere la scintilla, ma la società deve già muoversi con in testa un 'piano B' per progettare una risalita immediata. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genoa, quanti punti servono per il miracolo salvezza?

GenovaToday è in caricamento