rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Calcio

Genoa-Como 1-1: continua la maledizione del Ferraris

Il Genoa impatta anche contro il Como e in casa non riesce più a vincere.

Il gol di Coda illude tutti, poi segna Cerri e il gelo torna ad avvolgere il Ferraris. Il Genoa pareggia 1-1 contro il Como, scende al terzo posto in classifica superato della Reggina e vede volare via il Frosinone ora a più sette punti. Sono così cinque i pareggi casalinghi del Grifone che in casa ha ottenuto una sola vittoria in questo campionato. Le due settimane di sosta dovranno aiutare a metabolizzare un periodo difficile in cui la squadra di Blessin ha collezionato solo due punti nelle ultime tre partite.

Genoa-Como 1-1, pagelle: Coda unica luce, Yeboah-Puscas-Yalcin cambi dannosi

Genoa-Como 1-1, la cronaca

Blessin piazza Frandrup a sinistra in difesa e in mediana inserisce Badelj con Strootman, in attacco invece occasione dal primo minuto per Portanova. Parte forte il Como che dopo appena tre minuti segna ma l'arbitro annulla per il tocco di mano di Cerri. Poco dopo segna anche il Genoa con Coda che però è in fuorigioco. La gara è viva, gli ospiti ci provano con il colpo di testa alto di Pargini, poi il Grifone passa con Portanova che va giù in area, per l'arbitro è rigore che Coda trasforma. Lo spartito della gara è ben diverso da quello solito visto a Marassi, il Como infatti gioca a viso aperto e spesso mette anche in difficoltà il Grifone che però rischia pochissimo dalle parti di Semper nel primo tempo. La sfida va via via spegnendosi dopo la sfuriata iniziale con i padroni di casa che controllano senza difficoltà. Al 37' buona occasione per Strootman che però trova un grande Ghidotti sulla sua strada che si ripete subito dopo anche su Dragusin. Al 41' è Semper a salire in cattedra con la parata sul tiro a colpo sicuro di un Cerri tutto solo al centro dell'area. Prima del duplice fischio c'è ancora tempo per una magia di Coda che di testa prova il pallonetto chirurgico ma il suo lob tocca la traversa. 

Nella ripresa Longo si gioca la carta Fabregas, mentre Blessin manda in campo Yeboah e Hefti al posto degli spenti Aramu e Badelj. Le occasioni latitano, le due squadre si fronteggiano tra tanto agonismo e moltissimi falli che spezzettano il gioco oltre ad innervosire un po' la partita. Al 63' brividi per il Genoa con Parigini che si lancia verso l'area rossoblu e scarica per Cerri che però da buona posizione colpisce debole e centrale. Al 67' il centravanti del Como non sbaglia, Cagnano mette in mezzo un cross preciso per la testa di Cerri che incrocia e batte Semper. Un minuto dopo cala ancora più il gelo su Marassi quando Dragusin infila in rete in mischia, ma Puscas è in fuorgioco e l'arbitro annulla. Il Genoa non riesce a trovare la scossa, i cambi di Blessin fanno scendere la qualità della squadra e si vede, le azioni offensive latitano ed è quasi il Como alla fine a prendere in mano le redini del gioco. Nel finale è ancora Ghidotti a fermare il Grifone cancellando il tocco sotto di Yeboah.

Genoa-Como 1-1 | Tabellino e voti

Reti: 16' Coda (rig.), 67' Cerri

GENOA (4-2-3-1): Semper 6,5; Sabelli 5,5, Bani 6, Dragusin 6, Frendrup 6; Badelj 5,5 (46' Hefti 6), Strootman 6; Portanova 6,5 (85' Jagiello s.v.), Aramu 5 (46' Yeboah 5), Gudmundsson 5,5 (61' Yalcin 5); Coda 7 (61' Puscas 5).

COMO (4-3-1-2): Ghidotti 7; Vignali 6, Odenthal 5,5, Solini 6, Cagnano 6,5; Arrigoni 6 (46' Fabregas 6,5), Iovine 6 (77' Da Riva s.v.), Bellemo 6; Parigini 6 (83' Blanco; Cerri 7, Cutrone 6 (77' Mancosu s.v.).

Arbitro: Massimini di Termoli.

Note: Ammoniti: Coda, Fabregas, Sabelli, Parigini, Strootman, Iovine, Cerri, Vignali

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genoa-Como 1-1: continua la maledizione del Ferraris

GenovaToday è in caricamento