rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Calcio Centro / Piazza Borgo Pila, 40

"Giù le mani dalla Sampdoria", assemblea azionisti deserta e tifosi in corteo

Giorni decisivi per il futuro del club blucerchiato, testa a testa Barnaba-Radrizzani per il dopo Ferrero e seconda convocazione fissata per lunedì 29 maggio

È andata deserta, per l'assenza di Massimo Ferrero o di un suo rappresentante, la prima convocazione dell'assemblea degli azionisti della Sampdoria che era stata convocata a Corte Lambruschini per il pomeriggio di venerdì 26 maggio. La notizia era nell'aria, ora l'attenzione si sposta alla giornata di lunedì 29 maggio per la seconda convocazione, che potrebbe essere decisiva per il futuro della società blucerchiata. Tra i temi caldi ci sono il pagamento degli stipendi dei calciatori (scadenza il 30 maggio, in caso contrario arriverà una penalizzazione da scontare nel prossimo campionato), l'irpef e l'iscrizione alla prossima Serie B entro il 20 giugno, con tutta una serie di adempimenti da svolgere.

Il corteo dei tifosi: "Giù le mani dalla Sampdoria"

Sotto la sede della società, come annunciato, si sono radunati nel tardo pomeriggio tantissimi tifosi per una manifestazione al grido di 'Giù le mani dalla Sampdoria', frase stampata anche sulle magliette indossate da molti dei supporter presenti. Le t-shirt vengono vendute al prezzo di 5 euro e tutto il ricavato sarà donato alla popolazione dell'Emilia Romagna colpita dall'alluvione. Il corteo è poi partito in direzione Luigi Ferraris dove, alle 20:45, si gioca il match contro il Sassuolo, ultima gara casalinga di una stagione drammatica. 

Cessione Sampdoria: testa a testa Barnaba-Radrizzani

Proseguono, dunque, le grandi manovre per evitare il fallimento e garantire un futuro alla società. Rimangono in corsa i due pretendenti. Da una parte Andrea Radrizzani e Matteo Manfredi, coppia che avrebbe anche il supporto della Qatar Sports Investments che fa capo a Nasser Al-Khelaïfi, la proprietà del Paris Saint Germain. Dall'altra Alessandro Barnaba di Merlyn Partners, che da mesi lavora per il salvataggio della Sampdoria con il supporto dell'ex presidente Edoardo Garrone. Sullo sfondo, ancora, Massimo Ferrero. Il tempo stringe, saranno giorni caldissimi.

Striscione contro i giornalisti: "Attacco inaccettabile"

In corteo è comparso anche uno striscione contro i giornalisti. Ferma la condanna di Ordine dei giornalisti Liguria, Associazione Ligure giornalisti, Ussi Liguria e Gruppo Cronisti Liguri: "Uno striscione che recita 'giornalisti infami'. Ancora una volta il mondo dell’informazione subisce un attacco durante un corteo di ultras. Un attacco totalmente ingiustificato e inaccettabile. In questi mesi i giornalisti hanno sempre cercato di informare nel modo più corretto relativamente ai passaggi che hanno caratterizzato questa delicata vicenda sportiva. Proprio per questo l’attacco pubblico è inspiegabile. Servono rispetto delle parti e correttezza, atteggiamenti che i giornalisti hanno sempre adottato nel rispetto anche dei tifosi che informano e della società".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giù le mani dalla Sampdoria", assemblea azionisti deserta e tifosi in corteo

GenovaToday è in caricamento