rotate-mobile
Calcio

Calciomercato Genoa, le possibili cessioni

Il Genoa si avvicina alla sessione di mercato con un gruppo solido e qualche pedina da acquistare, ma qualcuno dovrà partire

Il bilancio di mercato del Genoa anche per la prossima estate dovrà essere positivo. Così è stato a gennaio con la cessione di Dragusin, assorbita perfettamente visto che il Grifone ha fatto meglio in termini di punti senza il potente centrale, e così sarà anche da giugno in poi. Una cessione di livello andrà fatta e il caso Gudmundsson complica le strategie societarie.

Calciomercato Genoa, cosa succederà con Gudmundsson

Il folletto islandese era pronto al grande salto, ma il caso della presunta cattiva condotta sessuale, sta sparigliando le carte. La riapertura del procedimento è una scure che si è abbattuta sul calciatore che potrebbe cambiare tutti i piani di mercato e non solo del Genoa. Gudmundsson è nel mirino di Inter, Napoli e Juventus in Italia e ha estimatori anche all'estero, il problema è che il Grifone chiede almeno 40 milioni e al momento nessuna li può investire su un calciatore che rischierebbe il carcere in caso fosse ritenuto colpevole. Tutto fermo quindi al momento, ma per i rossoblu una cessione e necessaria.

Chi verrà ceduto al posto di Gudmundsson?

Se nessuno dovesse presentarsi a Genova con l'assegno richiesto per il capocannoniere della stagione appena conclusa bisognerà cercare un'altra pedina con cui fare cassa e tre sono i giocatori che al momento hanno più mercato e quindi garantirebbero un maggiore ingresso di denaro liquido nelle casse del club. Il primo è Mateo Retegui, sette gol in campionato, qualche problema fisico a limitarlo, e la grande occasione dell'Europeo per mettersi ancora più in mostra. A Genova sta bene ma il mercato degli attaccanti soprattutto in Italia potrebbe essere decisamente frizzante. Il Napoli sonda il terreno con il Grifone perché vedrà partire sia Osimhen che Simeone, la Lazio è a caccia del dopo Immobile e poi c'è la Fiorentina che anche con Belotti non ha trovato il suo nuovo bomber. Tutti discorsi da sviluppare anche perché bisognerà capire quale sarà la valutazione del giocatore. 

Ha mercato anche Martinez che ha dimostrato una crescita esponenziale e quell'abilità nel gioco con i piedi che per molti allenatori sta diventando fondamentale. Fino a prima del caso Gudmundsson era incedibile, al pari di Retegui probabilmente, ma se per l'islandese non dovessero arrivare offerte lo scenario potrebbe cambiare. Alcuni club stanno osservando il numero uno, si è vociferato dell'Inter che però ha Bento come priorità nel ruolo. Infine c'è Frendrup che ha rinnovato da poco e che rappresenta l'ultimo dei possibili sacrificabili per la società. Il danese sta diventando sempre più forte ma ha grandi margini di miglioramento, venderlo oggi non è una buona idea e nonostante gli osservatori di diversi club di Premier League lo abbiano visionato durante tutta la stagione, il Genoa sarebbe pronto ad alzare il muro.

Per il resto sicuro l'addio di Strootman che non ha rinnovato il contratto, da valutare se Ekuban accetterà il rinnovo oppure no, mentre per Vitinha e Spence stanno entrando nel vivo i discorsi per la permanenza. Il Grifone è in contatto con Tottenham e Marsiglia, nel primo caso è lo stipendio l'ostacolo da superare, nel secondo lo sconto sul riscatto del cartellino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Genoa, le possibili cessioni

GenovaToday è in caricamento