rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Altro

Bogliasco, dopo Catania, il Verona: il calendario non è un alleato

Il Bogliasco femmminile torna invasca domani per la Serie A1 femminile, alle porte un'altra sfida proibitiva contro il Verona.

La settimana di fuoco del Bogliasco, iniziata con la sconfitta contro le Campionesse d'Italia, continua domani alla Vassallo contro il CSS Verona, candidata al titolo in questa stagione. Si giocherà alle 15 e l'impegno sarà nuovamente proibitivo per il giovane gruppo di Sinatra, anche se va detto che nessuno chiede alle regazze liguri risultato pieno in questo tipo di gare.

Bogliasco-Verona: le parole di Malara alla vigilia

A presentare la sfida alla vigilia è Carlotta Malara, portiere del Bogliasco: " “Essendo una squadra molto giovane dobbiamo cercare di raccogliere tutto ciò che di buono troviamo sulla nostra strada. Ogni partita ci serve per mettere un mattoncino in più nel nostro percorso di crescita e per guardare al futuro con maggior serenità. A Catania siamo state molto brave per due tempi, giocandosela quasi alla pari con le campionesse d’Italia. Poi la loro maggiore esperienza e fisicità è venuta fuori e la differenza alla lunga è emersa. Resta comunque tutto ciò che di buono abbiamo fatto”.

Dal recente passato al prossimo match: "Sarà anche questa una partita da giocare al cospetto di ragazze molto esperte e molto dotate. Loro arrivano da un girone di Eurolega nel quale non sono state molto fortunate e dal KO contro la Plebiscito. Ma d’altronde affrontavano rivali molto forti. Anche per questo avranno un po’ il dente avvelenato e vorranno in un certo qual modo rifarsi contro di noi. Ma non per questo noi scenderemo in vasca già rassegnate a perdere. Metteremo in acqua la grinta che ci contraddistingue, provando a dare tutto il meglio di noi”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bogliasco, dopo Catania, il Verona: il calendario non è un alleato

GenovaToday è in caricamento