Giovedì, 18 Luglio 2024
Altro

Coppa Italia femminile, Rapallo eliminato in semifinale

Il Rapallo esce di scena dalla Coppa Italia femminile battuto da Padova nella semifinale di Ostia.

Tutto secondo copione a Ostia dove il Rapallo non riesce nell'impresa di battere Padova e dice addio alla Coppa Italia in semifinale. Troppo forti le venete che vincono 11-4 e si meritano la finale contro l'Ekipe Orizzone Catania che si giocherà oggi alle 18 e sarà trasmessa in diretta tv e streaming da Rai Sport +..

La cronaca di Padova-Rapallo 11-4

Difese accorte e attacchi che non pungono nei primi cinque minuti. Lo 0-0 lo sblocca Bianconi che sfrutta la seconda chance in extraplayer per le liguri (1-0). Le patavine, con un tiro affrettato di Casson, sprecano una chance con la doppia superiorità. Caso dice no a Queirolo dal perimetro. E il primo tempo finisce senza ulteriori scossoni.

In avvio di seconda frazione Citino, su assist con i contagiri di Valyi, supera Caso per l'1-1. Le venete si scuotono, dopo una prima frazione sorniona, e mettono la freccia con Casson (diagonale) che sigla il 2-1; e, dopo un bel intervento di Teani su fendente di Bianconi, si portano sul 3-1 con Queirolo (superiorità). Il 4-1 è di Dario che finalizza una controfuga sull'asse Teani-Barzon. Torna a graffiare Rapallo con Bianconi che dal perimetro porta il punteggio sul 4-2. Citino si conferma centroboa di razza e con una bella e veloce sciarpata firma il 5-2 a metà gara.

Si riprende con le biancorosse che strappano: Citino si prende il rigore (fallo di Carrasco) che Barzon trasforma con la solita freddezza (6-2); l'uno-due di Valyi (extra player e coast to coast) vale l'8-2 che pesa come un macigno sul morale e le ambizioni di Rapallo che poi subisce anche il 9-2, che chiude il terzo periodo, con la bella conclusione al volo di Casson.

Calano inevitabilmente i ritmi nell'ultimo quarto. Rapallo, priva di Bianconi fermata da un infortunio alla mano, interrompe il digiuno con il rigore procurato e trasformato da capitan Gitto (9-3); le liguri si portano sul -5 (9-4) con il tiro di Carrasco non trattenuto da Teani. Marcialis va fuori per tre falli. Giacon subentra a Teani tra i pali di Padova che torna a spingere sull'acceleratore: Meggiato va a referto e dal perimetro fissa il 10-4; Cassarà strappa applausi con un bellissimo schiaffo al volo che porta lo score sull'11-4 conclusivo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia femminile, Rapallo eliminato in semifinale
GenovaToday è in caricamento