Martedì, 28 Settembre 2021
Costume e società

Guida Street Food 2022: un locale di Genova tra i migliori d'Italia

Tra i campioni regionali premiati dalla guida troviamo, per la Liguria "O Boteco do Bonde Amarelo", nel centro storico di Genova (via San Luca), specializzato in cucina portoghese

Oltre 600 indirizzi, itinerari tematici, campioni regionali e migliori locali e food truck: tutto questo è contenuto nella nuova guida Street Food 2022 di Gambero Rosso. Il portale leader per la ristorazione in Italia ha fatto uscire il manuale interamente dedicato alla cultura del cibo da strada, tra flessibilità e voglia di normalità dovuta alle restrizioni per la pandemia.

Ma, come spiega Gambero Rosso, quello dello street food è "un fenomeno che non accenna a scemare, anzi: con tutte le vicissitudini di questi ultimi mesi, si può dire che lo street food sia più in forma che mai. Perché? Probabilmente la concretezza e il dinamismo del settore hanno reso più facile l’adattamento alle mille restrizioni sanitarie che si sono susseguite causa pandemia. Il cibo di strada è per definizione da asporto, semplice da trasportare e veloce da mangiare, non richiede grandi accortezze e molti contatti, insomma, con i tempi che corrono, quanto mai di attualità. In un momento in cui, poi, si cerca di andare sul sicuro e si ha voglia di conforto, le specialità del cibo di strada, radicatissime nella nostra cultura alimentare, sono una delle scelte vincenti".

Tra i campioni regionali premiati dalla guida troviamo, per la Liguria "O Boteco do Bonde Amarelo", nel centro storico di Genova (via San Luca), specializzato in cucina portoghese. 

Il locale, di Marilia Oliveira, offre specialità portoghesi e cucina creativa. Per i tre anni di apertura, a luglio, Marilia ha scritto su Facebook che in tutto questo tempo "abbiamo visto nascere amicizie ed amori, collaborazioni e sinergie. Abbiamo visto il manager e il camallo condividere una bottiglia di vino e un piatto di bolinhos, il turista occasionale e il musicista habitué appassionarsi per lo stesso vinile. Abbiamo scoperto che gli studenti cinesi vanno matti per i pasteis de nata e i marinai americani per il vinho verde. Abbiamo brindato alle vostre gioie e partecipato ai vostri dolori. E quando siamo stati costretti a chiudere per il lockdown, abbiamo scoperto di avere un esercito di persone affezionate che non hanno rinunciato ai loro piatti preferiti e ci hanno fatto scoprire ogni angolo di Genova con le consegne a domicilio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida Street Food 2022: un locale di Genova tra i migliori d'Italia

GenovaToday è in caricamento