Ciak si gira al Porto Antico per le riprese della serie tv "Sopravvissuti"

Ecco tutte le informazioni sulla trama, curiosità, anticipazioni

Lino Guanciale - Credits: Facebook

Ciak si gira al Porto Antico: dopo il successo di "Petra", questa volta il capoluogo ligure è al centro delle riprese della serie "Sopravvissuti", la nuova coproduzione internazionale Rai Fiction, France Télévisions, ZDF, Rodeo Drive, Cinétévé, nelle aree del Porto Antico e dell’ex quartiere fieristico di Genova. Il progetto nasce dalla collaborazione tra i grandi servizi pubblici dell’Europa continentale con l’obiettivo di realizzare serie televisive in grado di competere con le più agguerrite produzioni internazionali.

Le riprese dureranno circa 23 settimane alternandosi tra Genova e Roma; oltre alle aree del Porto Antico e al padiglione Jean Nouvel, interesseranno anche il Palasport e le Marine dell’area fieristica.

Diretto da Carmine Elia, già regista di serie conosciute come "Mare Fuori" e "La porta rossa", "Sopravvissuti" (il titolo internazionale è "Survivors") è un mistery-drama in dodici episodi da 50 minuti; tra gli interpreti italiani Lino Guanciale ("L'allieva", "La porta rossa", "Non dirlo al mio capo") Barbara Bobulova, Camilla Semino Favro, Vincenzo Ferrera, Giacomo Giorgio, Pia Lanciotti, Fausto Maria Sciarappa, e Alessio Vassallo.

Molto probabilmente i 12 episodi verranno trasmessi in tv due alla volta, per un totale dunque di 6 serate.

La trama

Al centro della storia la Arianna, una barca a vela con dodici passeggeri che salpa per una traversata oceanica. Dopo pochi giorni di navigazione, a causa di una violenta tempesta, l’imbarcazione scompare dai radar. Un anno dopo, viene ritrovato il relitto con a bordo, ancora vive, solo sette persone. Che cosa è successo agli altri? Quale segreto nascondono i superstiti?

Ogni episodio insomma seguirà le vicende legate al ritorno dei "sopravvissuti", alternate con flashback e indizi che svelano i misteri legati al loro terribile anno tracorso a bordo dell'Arianna, soli.

Dopo "Petra", un'altra produzione tv al Porto Antico

Soddisfazione è stata espressa dal presidente di Porto Antico di Genova Spa Mauro Ferrando: «Dopo il grande apprezzamento ottenuto da "Petra", ancora una volta le aree più interessanti e suggestive del waterfront di Genova sono state scelte come ambientazione di una grande produzione televisiva. È una forma di promozione straordinaria che valorizza la città contribuendo ad affermare Genova nell’immaginario collettivo come destinazione turistica di alto profilo. Siamo grati a Genova Liguria Film Commission per il grande lavoro svolto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • È arrivata la neve: le foto

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

Torna su
GenovaToday è in caricamento