Giovedì, 24 Giugno 2021
Costume e società

Ciak si gira al Porto Antico per le riprese della serie tv "Sopravvissuti"

Ecco tutte le informazioni sulla trama, curiosità, anticipazioni

Lino Guanciale - Credits: Facebook

Ciak si gira al Porto Antico: dopo il successo di "Petra", questa volta il capoluogo ligure è al centro delle riprese della serie "Sopravvissuti", la nuova coproduzione internazionale Rai Fiction, France Télévisions, ZDF, Rodeo Drive, Cinétévé, nelle aree del Porto Antico e dell’ex quartiere fieristico di Genova. Il progetto nasce dalla collaborazione tra i grandi servizi pubblici dell’Europa continentale con l’obiettivo di realizzare serie televisive in grado di competere con le più agguerrite produzioni internazionali.

Le riprese dureranno circa 23 settimane alternandosi tra Genova e Roma; oltre alle aree del Porto Antico e al padiglione Jean Nouvel, interesseranno anche il Palasport e le Marine dell’area fieristica.

Diretto da Carmine Elia, già regista di serie conosciute come "Mare Fuori" e "La porta rossa", "Sopravvissuti" (il titolo internazionale è "Survivors") è un mistery-drama in dodici episodi da 50 minuti; tra gli interpreti italiani Lino Guanciale ("L'allieva", "La porta rossa", "Non dirlo al mio capo") Barbara Bobulova, Camilla Semino Favro, Vincenzo Ferrera, Giacomo Giorgio, Pia Lanciotti, Fausto Maria Sciarappa, e Alessio Vassallo.

Molto probabilmente i 12 episodi verranno trasmessi in tv due alla volta, per un totale dunque di 6 serate.

La trama

Al centro della storia la Arianna, una barca a vela con dodici passeggeri che salpa per una traversata oceanica. Dopo pochi giorni di navigazione, a causa di una violenta tempesta, l’imbarcazione scompare dai radar. Un anno dopo, viene ritrovato il relitto con a bordo, ancora vive, solo sette persone. Che cosa è successo agli altri? Quale segreto nascondono i superstiti?

Ogni episodio insomma seguirà le vicende legate al ritorno dei "sopravvissuti", alternate con flashback e indizi che svelano i misteri legati al loro terribile anno tracorso a bordo dell'Arianna, soli.

Dopo "Petra", un'altra produzione tv al Porto Antico

Soddisfazione è stata espressa dal presidente di Porto Antico di Genova Spa Mauro Ferrando: «Dopo il grande apprezzamento ottenuto da "Petra", ancora una volta le aree più interessanti e suggestive del waterfront di Genova sono state scelte come ambientazione di una grande produzione televisiva. È una forma di promozione straordinaria che valorizza la città contribuendo ad affermare Genova nell’immaginario collettivo come destinazione turistica di alto profilo. Siamo grati a Genova Liguria Film Commission per il grande lavoro svolto».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciak si gira al Porto Antico per le riprese della serie tv "Sopravvissuti"

GenovaToday è in caricamento