← Tutte le segnalazioni

Altro

Pra': multe 'sospette' per lo spazzamento della strada

Via Prà · Prà

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Segnalazione congiunta verso AMIU e Polizia Locale. Per conoscenza: Stampa Locale, Municipio Ponente, Consigio Comunale.

Gentilissime Amiu e Polizia Locale il 12 dicembre alle 9.15 è stato fatto (forse) lo spazzamanto meccanico in via Pra', controviale a monte, davanti ai civici 61r, 62r, 19 etc... Ora, alle 12 c'era una riga di macchine posteggiate entro le linee con il preavviso di accertamento e il bollettino (50 euro x 12 = 600 euro). Considerando che: - le vetture in questione sono DODICI su VENTI - Nessuno (negozianti, abitanti, il sottoscritto...) pare abbia visto i cartelli di divieto di sosta i giorni prima nonostante transitino almeno DUE volte al giorno in quella via - E' possibile, vista la differenza di orario tra la mia "scoperta" e l'ora del preavviso di contravvenzione, che le 8 macchine senza preavviso di accertamento di violazione abbiano sempliceente occupato posti lasciati liberi da macchine precedentemente posteggiate con multa -.

Ho registrato con un filmato senza tagli e montaggi la situazione, che sarò ben felice di rendervi disponibile in copia confrome all'originale e che nel frattempo ho pubblicato su Youtube. Ne convengo che lo spazzamento della strada e delle caditotie lato mare non sia stato eseguito, vista la presenza degli autoveicoli.

Vi inviterei a: - Verificare che i cartelli di avviso e divieto di sosta con le ore e le date siano stati effettivamente messi nei tempi e nei luoghi previsti - Considerare che, indipendentemente da quanto possa dire un qualsiasi verbale, esso non risponda a verità, considerando gli effetti sortiti In ultimo, mi piacerebbe vivere in una città dove invece di fare 12 multe e non raggiungere il risultato per i quali sono pagati dai cittadini, vigili e AMIU, dopo ADEGUATA informativa chiamassero prima i proprietari delle vetture (come si fa per le manifestazioni sportive, dove il risultato va raggiunto) e dopo i carri attrezzi per irmuovere le macchine che non si sono spostate, raggiungendo il risultato di avere strade pulite e punire i trasgressori. Capisco sia più facile staccare un bigliettino e incassare, ma non fosse per lo stipendio che i cittadini pagano con le loro tasse, lo si dovrebbe fare se non altro per il rispetto che i cittadini devono verso le divise di vigili e dipendenti AMIU; rispetto che, evidentemente, nemmeno chi le indossa dimostra di avere.

Alfonso Manter

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Complimenti per l'italiano, innanzitutto. Al netto di questo, veniamo alla sostanza : se abiti in zona e non sai dove fanno la pulizia e quando, non sei ignorante ma fai solo finta di esserlo. Tralasciando lo sproloquio in mezzo, la chiusura con l'imperativo a " chiamare prima di sanzionare" fa davvero piangere . dovremmo impegnare come comunità tempo e risorse per chiamare i proprietari? e dove di grazia, cellulare o telefono fisso ? e se il proprietario è una società di leasing chiederemo loro info sul contraente? Sig. Manter, pensi a parcheggiare bene la macchina ed eviti di far perdere tempo. Saluti

Segnalazioni popolari

Torna su
GenovaToday è in caricamento