Lo scioglilingua genovese dello zio e della barba

"Zio" e "barba" in genovese si dicono alla stessa maniera: "bàrba": da qui nasce un divertente scioglilingua

Cosa succede quando lo zio si deve fare la barba? A Genova l'equivoco è dietro l'angolo, perché in dialetto - così come succede anche in altri casi, come ad esempio in piemontese - "barba" e "zio" si dicono nello stesso modo, ovvero "bàrba".

Da qui è nato nel tempo un originale scioglilingua in dialetto, che recita così:

Bàrba, o l'à dito o bàrba che ti màndi o razò da bàrba do bàrba a-o bàrba pe fà a bàrba a-o bàrba

In sintesi, la traduzione è "Zio, ha detto lo zio che mandi il rasoio da barba dello zio allo zio per fare la barba allo zio". A parlare, chiaramente, un nipote che ha due (o più) zii e si rivolge a uno per fare un favore all'altro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • È arrivata la neve: le foto

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

Torna su
GenovaToday è in caricamento