menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

Secondo antiche storie popolari, le streghe si radunavano nell'entroterra per scambiarsi segreti, formule, consigli e antichi riti come la perlengoeia

Si narra, secondo antiche leggende, che l'entroterra della Liguria fosse un luogo particolarmente adatto - con i suoi boschi e le sue località isolate - ai raduni delle streghe, che si riunivano di notte, specie con la luna piena, per lanciare i loro incantesimi e ballare intorno al fuoco nell'ambito dei famosi sabba che si svolgevano soprattutto durante la notte di San Giovanni.

Uno di questi luoghi si trova poco lontano da Mignanego, nella frazione di Montanesi, per la precisione nella piccola contrada di Canà. Ma anche Savignone era famosa. In questi luoghi, si diceva, si radunavano le streghe per scambiarsi segreti, consigli, e le ricette delle famose "pozioni" con cui poi curare i malanni, o con cui attirare fortuna o malasorte, un po' come se fossero veri e propri convegni. 

Alcuni di questi riti, come la perlengoeia, magia naturale, vengono ancora praticati dai più superstiziosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento