Mercoledì, 22 Settembre 2021
Costume e società

Tanta Liguria al Salone del Libro di Montagna: tutti gli appuntamenti

La “due giorni” dedicata ai libri, ma non solo (in programma anche convegni, conferenze e mostre), si svolgerà a Frabosa Sottana

C’è anche tanta Liguria nella 7a edizione del Salone del Libro di Montagna che aprirà sabato 24 luglio a Frabosa Sottana capoluogo della valle Maudagna, in provincia di Cuneo.

La “due giorni” dedicata ai libri, ma non solo (in programma anche convegni, conferenze e mostre), si svolgerà quest’anno interamente presso la Confraternita di Frabosa Sottana dove sono previste anche esposizioni librarie da parte di alcune case editrici.

Oltre che dall’organizzatore (Gianni Dulbecco, imperiese di nascita, che ha casa a Miroglio piccola frazione che appena fuori il centro abitato di Frabosa Sottana), la Liguria sarà rappresentata da una serie di autori tra i quali spicca il savonese Nanni Basso.

70 anni, giornalista professionista Nanni Basso ha lavorato per 32 anni al quotidiano ‘Il Secolo XIX’. Oggi collabora con il mensile savonese ‘Il Letimbro’. Raggiunta l’età della pensione, ha pubblicato, come autore o coautore, diversi libri. Nel  2011 ha pubblicato ‘Torgnon, la montagna nel cuore’.  Ha scritto di presepi, volontariato, personaggi, streghe e sport. A Frabosa Sottana sabato alle 16, presenterà il suo ultimo lavoro: ‘La signora degli alpeggi’ attraverso il quale si è cimentato per la prima volta in un racconto, mescolando persone e ambienti reali e la fantasia.

Altra figura ligure è Franca Acquarone è nata a Ormea, ma con radici profonde a San Lazzaro Reale (Imperia). Psicologa-psicoterapeuta, è stata direttore del Servizio di Psicologia dell’Azienda Sanitaria di Mondovì e Ceva. Si occupa professionalmente da alcuni anni dei problemi degli anziani e si interessa a progetti di cultura e tradizione del territorio. Assieme a Bruno Vallepiano, che risiede e lavora a Roburent occupandosi di attività turistiche legate al mondo della neve e dove ha ricoperto dal 2004 al 2016 la carica di sindaco, ha scritto “Le Masche tra Noi” che presenterà a Frabosa Sottana domenica 25 luglio alle 18.

È nata a Mondovì, vive a Torino, ma ha avuto un lungo rapporto con la Liguria (ha vissuto a lungo a Chiavari dove spesso ama tornare), anche Carla Fiore che porterà all’attenzione del pubblico del Salone del Libro di Montagna di Frabosa il suo “Zia Priscilla e l’asso nella manica”.

Sono cresciuti in val Tanaro Enrico e Zaccaria G., padre e figlio dediti alla scrittura a 4 mani. Zaccaria, classe 1998, ha studiato presso l’Università di Scienze Motorie di Genova. E’ amante dello sport in tutti i suoi aspetti e dei luoghi tranquilli. Portano a Frabosa Sottana la loro prima esperienza narrativa: “Fuga dalla Civiltà umana” che presenteranno sabato alle 15.

Tra le iniziative collaterali della 7a edizione del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana spicca il convegno, che si svolgerà sabato 24, alle ore 21 presso il salone della Confraternita, dal tema “Sulla via delle pietre, da Fontane a Balma” tenuto da Alessandro Barabino, di origini genovesi, ma trapiantato a Frabosa Soprana. Guida ambientale escursionistica, oltre che accompagnatore cicloturistico, formatore, esperto in educazione ambientale e attività didattiche, Barabino è il Referente per l’Ecomuseo del Marmo di Frabosa Soprana.

Convegno interessante anche quella che si svolgerà domenica 25, alle ore 10,30 promosso da Uisp Montagna, sodalizio del quale è dirigente (e sarà presente all’iniziativa) anche l’imperiese Sebastiano Lopes. La Uisp, che nell’occasione presenterà il libro del partenopeo Stefano Datidal titolo “Voci tra gli Alberi”, presenterà nell’occasione un innovativo progetto interdisciplinare: un modo nuovo per fare scuola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tanta Liguria al Salone del Libro di Montagna: tutti gli appuntamenti

GenovaToday è in caricamento