rotate-mobile
Costume e società

Pasqua e Pasquetta, le ricette tipiche della tradizione ligure

Un tuffo nella tradizione culinaria della nostra regione

La Pasqua, che quest'anno verrà celebrata domenica 4 aprile, oltre a essere una importante festività religiosa è anche un'occasione per cucinare i piatti della nostra tradizione. Ma quali sono quelli che vengono preparati per queste feste?

Innanzitutto, è importantissimo l'uovo, in quanto simbolo di rinascita, buon augurio e fertilità, e che una volta veniva offerto la mattina di Pasqua al capofamiglia. Le uova colorate (solo in tempi più recenti di cioccolato) erano contenute nei "cavagnetti" cestini di pasta dolce. Erano previste uova sode anche nell’antipasto del pranzo pasquale, magari ripiene di un trito di olive nere, capperi e ricomposte con una fogliolina beneaugurale d’ulivo benedetto (della Domenica delle Palme), al centro come la vela di una piccola barchetta.

E poi sulla tavola della Pasqua genovese non può mancare l'agnello: al forno, oppure - per prepararlo con le ricette della tradizione - in fricassea, o con i carciofi, o anche, per coloro a cui piacciono le interiora, il "bianco e nero d'agnello". Infine, il piatto forte della cucina ligure: la Torta Pasqualina da preparare con ingredienti semplici e gustosi (magari con la prescinseua fatta in casa), ottima da mangiare appena sfornata, ma deliziosa anche fredda. A proposito, sapete che grandi classici come la Torta Pasqualina compaiono anche in fiabe tipiche liguri, come quella di Prezzemolina?

Sappiamo che queste festività pasquali - come purtroppo quelle del 2020 - non saranno all'insegna della normalità: il coronavirus è ancora tra noi, e dunque occorre prendere le giuste precauzioni e rispettare le regole, in particolare rispetto al numero di invitati che si potranno vedere per festeggiare insieme. A questo proposito ricordiamo che è consentito in ambito regionale lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata una volta al giorno tra le 6 e le 22, nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle già conviventi. Dunque nel giorno di Pasquetta, lunedì 5 aprile, niente merenda o grigliate sui prati, ma per chi potrà vedersi si potranno comunque organizzare mangiate in casa, in giardino o sui terrazzi se il bel tempo ci assiste: e allora quale miglior occasione per sfruttare i prodotti primaverili della tradizione ligure come fave e salame (rigorosamente di Sant'Olcese) accompagnate da pecorino sardo fresco?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua e Pasquetta, le ricette tipiche della tradizione ligure

GenovaToday è in caricamento