Costume e società

Lepre in umido alla ligure: la tradizionale ricetta

Olive taggiasche e pinoli accompagnano la carne della lepre in questa ricetta della tradizione ligure

Forse tutti conoscono - grazie anche al contributo de "La Grande Bellezza" di Sorrentino - la ricetta del coniglio alla ligure: delicato, ricco di aromi della nostra terra. Una ricetta molto simile è quella della lepre in umido alla ligure.

No, non è la stessa cosa del coniglio: la lepre ha il classico gusto di "selvatico" tipico della selvaggina, e ha bisogno di una marinatura per stemperare il sapore molto intenso e rendere la carne più tenera.

Vediamo la ricetta.

Ingredienti

  • 1 lepre
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 3 foglie di alloro
  • 1 gambo di sedano
  • 4 chiodi di garofano
  • rosmarino
  • pepe nero in grani
  • 2 bicchieri di olio extravergine d'oliva
  • circa 35 olive taggiasche
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • sale
  • 1 litro di vino bianco secco

Procedimento

È importante ricordare che la ricetta prevede la marinatura della carne nel vino, dunque occorre iniziare almeno 12 ore prima. 

Puliamo la lepre, tenendo da parte il fegato, e mettiamola a bagno nel vino con tutti gli aromi e le verdure tritati per almeno 12 ore.

Dopodiché scoliamo le verdure, e mettiamole a rosolare in un tegame con l'olio. Tagliamo la lepre e aggiungiamola alle verdure rosolate, facendo sfumare con il vino in cui abbiamo marinato la carne.

Saliamo e facciamo cuocere per mezz'ora.

Snoccioliamo le olive, tritiamole con il fegato e con i pinoli, e aggiungiamo il tutto alla lepre. Portiamo a cottura a fuoco medio per un'ora. Se vediamo che il sugo si rapprende troppo, aggiungiamo il vino della marinatura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lepre in umido alla ligure: la tradizionale ricetta

GenovaToday è in caricamento