menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

5 personaggi famosi originari di Genova

Attori, poeti, patrioti, navigatori: Genova anche in passato ha "sfornato talenti" in ogni campo

Genova città di artisti, attori, poeti, musicisti e personalità che hanno cambiato il volto culturale o politico del Bel Paese.

Ebbene sì: la nostra città, con il suo centro storico, il porto, i panorami mozzafiato sul mare, le spiagge dei pescatori e allo stesso tempo l'entroterra così vicino, ha ispirato generazioni di personaggi che sono diventati famosi a livello nazionale e internazionale.

Vediamo alcuni tra i più celebri:

Cristoforo Colombo

Non c'è bisogno di presentare il grande navigatore: lo abbiamo studiato tutti sui libri di scuola, sebbene sia un personaggio dalla storia controversa e dalla cittadinanza contesa. Mentre gran parte degli storici afferma che sia nato a Genova, alcuni studiosi - documenti alla mano - sostengono che sia originario di Cogoleto, o addirittura Savona. Per quanto riguarda la "scoperta dell'America", è forse più corretto dire che Colombo è stato forse il primo a rendere cosciente l'Europa dell'esistenza di un nuovo grande continente, anche perché alcuni documenti attestano che non fu il primo occidentale a mettere piede nel "Mondo Nuovo".

Fabrizio De André

Come non parlare di lui, conosciuto in tutta Italia e anche all'estero: uno dei grandi cantautori italiani, ha reso famosa Genova - e soprattutto il suo centro storico - con i personaggi che la popolano concentrandosi sui più semplici e umili, mettendo in risalto il lato più umano della città. Sono davvero tantissimi i gruppi e i cantanti che gli rendono omaggio ancora oggi. Al cantante, conosciuto a Genova semplicemente come "Faber", la Rai ha dedicato ultimamente anche un film tv in due puntate: "Fabrizio De André - Principe libero".

Paolo Villaggio

"Com'è umano, lei": indimenticabile e indimenticato il personaggio di Ugo Fantozzi, che ha reso celebre l'attore e scrittore genovese in tutta Italia, portando nelle tv di tutto il Paese una divertente quanto amara satira sociale, unita a una comicità surreale e innovativa. Ma l'impiegato più sfortunato del mondo - diventato una vera e propria maschera da commedia dell'arte - non è l'unica creazione di Villaggio: nella sua oltre cinquantennale carriera si è cimentato nel giornalismo, nella radio, nel teatro, scrivendo inoltre due testi di canzoni per l'amico Fabrizio De André.

Eugenio Montale

Il celebre poeta e scrittore, premio Nobel per la letteratura nel 1975, è nato nel 1896 a Genova, precisamente in un palazzo dell'attuale corso Dogali, nella zona sopra Principe. Non solo Nobel: il poeta trasognato e "dimesso", sempre ironico e quasi mai amaro, ha ricevuto lauree honoris causa alle Università di Milano, Cambridge e La Sapienza, ed è stato nominato senatore a vita nel 1967. Nelle sue opere, egli fa un ampio uso di idee, emozioni e sensazioni indefinite, e la poesia è per lui un'espressione profonda e personale della propria ricerca di dignità e del tentativo più alto di comunicare tra gli uomini.

Goffredo Mameli

È il padre del celebre Inno di Mameli, ovvero l'inno nazionale della Repubblica Italiana. Poeta, patriota e scrittore italiano, è nato nel 1827 a Genova che ai tempi era parte del Regno di Sardegna. Una figura leggendaria (ancora oggi in San Lorenzo si trova la lapide commemorativa sulla sua casa) che però visse molto poco: morì infatti a soli 21 anni, a seguito di una ferita infetta che si procurò durante la difesa della seconda Repubblica Romana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento