Sabato, 16 Ottobre 2021
Costume e società

Perché i tramonti autunnali sono così 'infuocati'? Le vostre foto più belle

In questi giorni, in cui le temperature più miti lasciano poco per volta spazio al freddo, il calar del sole è un momento veramente spettacolare

Rosso, arancione, marrone, fulvo, ramato: sono le tonalità calde che la natura ci regala in autunno: tra il foliage e i tramonti, si colora tutto di una luce dorata e magica.

In questi giorni, poi, in cui le temperature più miti lasciano poco per volta spazio al freddo, il calar del sole è un momento veramente spettacolare, con le sue sfumature calde e vivide, in contrasto con il cielo blu. 

Ma perché i tramonti sono solitamente più 'infuocati' e spettacolari quando fa meno caldo? In parte c'entra la riduzione parziale di umidità e il vapore acqueo in meno nell'aria che rende i colori più nitidi. Tra l'altro, nelle stagioni più fredde, è anche più probabile la formazione di determinati tipi di nuvole che aiutano a rendere migliori i tramonti. Dulcis in fundo, più le giornate si accorciano, più aumenta il tempo impiegato dal sole per tramontare, e dunque è possibile ammirare più a lungo questi spettacoli bellissimi.

Al di là delle spiegazioni, resta il fascino di uno spettacolo mozzafiato: abbiamo chiesto ai nostri lettori su Instagram di taggarci nelle loro foto più belle, scattate in questo periodo, ed ecco le migliori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché i tramonti autunnali sono così 'infuocati'? Le vostre foto più belle

GenovaToday è in caricamento