menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pellegrinaggi: 20 viaggi da fare nel mondo, una tappa è ad Arenzano

Non solo Lourdes, Fatima e Medjugorje: nell'elenco dei posti più frequentati dai pellegrini c'è anche Arenzano con il Santuario del Gesù Bambino di Praga

Sorpresa: nella classifica dei 20 viaggi religiosi e pellegrinaggi nel mondo più belli, il popolare sito per viaggiatori SkyScanner consiglia anche di visitare un paesino in provincia di Genova, ovvero Arenzano

La cittadina vede infatti per tutto l'anno un flusso costante di pellegrini diretti al Santuario di Gesù Bambino di Praga, una chiesa bianca molto suggestiva e imponente, costruita su un grande piazzale in cui spesso vengono organizzate feste ed eventi a sfondo religioso.

Una storia particolare: cosa ci fa ad Arenzano un santuario dedicato a una statuetta originaria di Praga? 

Nella Repubblica Ceca, la devozione a Gesù Bambino nel convento di Praga nacque dalla fede di padre Giovanni Ludovico dell’Assunta nel 1628. Appena eletto priore, volle procurarsi, per educare i nuovi religiosi, una statua rappresentante il figlio di Dio in forma infantile per collocarla nell’oratorio comune, dove i frati ogni giorno, mattino e sera, si dedicavano alla preghiera. La statua fu donata niente meno che dalla principessa Polissena: era un ricordo di famiglia (Polissena l’aveva ricevuta da sua madre, Maria Manrique de Lara, nel 1587, al momento del suo matrimonio. E anche per la mamma della principessa era stato un dono di nozze di sua madre Isabella).

La statuina con il tempo è divenuta oggetto di grande devozione a causa della sua fama miracolosa e ha ricevuto diversi riconoscimenti papali.

Ad Arenzano, il priore dei Carmelitani scalzi il 25 settembre 1900 collocò un piccolo quadro raffigurante Gesù Bambino sotto la statua della Madonna del Carmine nella chiesetta del convento, come l’espressione di chi, in un momento di rinascita, si richiama alle sue origini: nella riaffermazione del valore della famiglia trovò posto anche una nuova considerazione per il bambino, immediatamente accostabile all’infanzia di Gesù: un piccolo essere da strappare alla miseria, all’ignoranza, ad orari di lavoro interminabili.

Il quadretto fu presto sostituito da una statua, donata anche questa volta da una donna, la marchesa Delfina Gavotti di Savona. Essa fu benedetta il 2 giugno 1902 da padre Giovanni della Croce. Nel 1904 iniziò la costruzione di una chiesa più ampia, inaugurata quattro anni dopo. Nacque la Confraternita del santo Bambino Gesù di Praga, approvata da Pio X nel 1903 e nel 1904.

Una serie successiva di avvenimenti contribuì a proiettare il santuario al di là degli orizzonti locali. Il 7 settembre 1924, in seguito ad un decreto del Capitolo Vaticano, la statua di Gesù Bambino fu solennemente incoronata dal cardinale Merry del Val con una corona benedetta personalmente da Pio XI. Il santuario fu consacrato nel 1928 dal vescovo ausiliare di Genova, mons. Giacomo De Amicis, e ricevette in quell’occasione il titolo di "basilica minore".

Ecco l'elenco delle mete più gettonate dai pellegrini (cristiani, ma non solo) secondo SkyScanner

  1. Fatima (Portogallo)
  2. Medjugorje (Bosnia)
  3. Terra Santa (Israele)
  4. Lourdes (Francia)
  5. Loreto
  6. San Giovanni Rotondo
  7. Santiago di Compostela (Spagna)
  8. Assisi
  9. Echmiadzin (Armenia)
  10. Roma
  11. Clonmacnoise (Irlanda)
  12. Nagasaki (Giappone)
  13. Polonia
  14. Praga (Repubblica Ceca) / Arenzano
  15. Nostra Signora di Guadalupe (Messico)
  16. Banneux (Belgio)
  17. India
  18. Vadstena (Svezia)
  19. Via degli Abati
  20. Mosca e San Pietroburgo (Russia)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento