Dialetto curioso: perché in genovese sugo si dice "tocco"?

Il tocco a Genova è una vera "religione"

Ci sono alcune parole in dialetto che sono veramente molto diverse rispetto all'italiano, e così viene da chiedersi da dove arrivino, insomma quali sono le loro radici.

Una di queste parole è "tocco" (si pronuncia "tuccu") che vuol dire "sugo", ma a Genova è anche molto di più: il tocco è una religione, realizzato principalmente con la carne o con i funghi, e con molte altre varianti, anche se le principali sono le due citate. 

Ebbene, ci sono due ipotesi sulle origini di questo termine.

Per la prima bisogna tornare indietro nel tempo - ma parecchio! - per risalire alle radici di "tocco", che deriverebbe dal latino tardo "tucca", cioè "salsa da mettere sugli alimenti". Da qui il termine genovese, ma anche lo spagnolo tocino e il veneto tòcio.

La seconda invece è più semplice e prevede che il "tocco" derivi sostanzialmente da una parola identica sempre genovese, "tocco", cioè pezzo. Come il pezzo di carne utilizzato per il sugo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Neve e ghiaccio in autostrada: scattano blocchi e chiusure, la situazione traffico

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • È arrivata la neve: le foto

  • Famiglia si schianta in autostrada, altro incidente sul Fasce

Torna su
GenovaToday è in caricamento