Perché Boccadasse si chiama così? Storia e curiosità

Secondo alcuni perché la sua forma ricorda una "bocca d'asino", secondo altri perché lì sfociava un torrente di nome "Asse"

È uno dei posti più suggestivi di Genova, un piccolo borgo marinaro in centro città, ed è uno di quelli che - in questa fase - più manca ai genovesi: è Boccadasse, splendido gioiellino praticamente rimasto immutato nel tempo con le sue case in tinta pastello e la sua piccola baia.

Ma perché questo caratteristico micro-quartiere si chiama proprio Boccadasse?

In realtà non c'è una spiegazione certa, ma le ipotesi sono diverse: la più accreditata dice che il nome deriva dalla forma "a bocca d'asino" ("bocca d'azë" in dialetto) della baia. Ma non è l'unico possibile chiarimento: altre fonti fanno riferimento a un vecchio torrente denominato Asse che una volta scorreva e sfociava proprio nel centro del borgo. Altre fonti ancora citano un antico proprietario del luogo, tale Guglielmo Boccadassino.

Insomma, l'origine della parola Boccadasse non è certa, così come non è certa neppure la storia del piccolo borgo: secondo un'antica leggenda, sarebbe stato fondato intorno all'anno 1000 da alcuni pescatori spagnoli che, colti da una tempesta, trovarono rifugio in questa insenatura. Il loro capitano - sempre secondo la leggenda - si chiamava Donderos: da qui il cognome, parecchio diffuso a Genova, Dodero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

Torna su
GenovaToday è in caricamento