Costume e società

Dialetto curioso: cosa significa quando "no ghe n'è ciù un dio de nétto"?

Un modo genovese, insomma, per dire che "il più sano ha la rogna"

Quante volte a Genova abbiamo sentito dire, magari in discorsi più o meno generici, che "no ghe n'è ciù un dio de nétto".

Ma cosa vuol dire?

La frase letteralmente significa "non c'è più un dito di pulito". Cioè, è tutto sporco.

In realtà questo modo di dire non viene quasi mai utilizzato per indicare la pulizia in senso "fisico" di un ambiente o di un oggetto. Il senso è figurato e morale: quando si dice che "no ghe n'è ciù un dio de nétto" vuol dire che in giro c'è troppa corruzione e disonestà, e nulla ormai è più pulito.

Un modo genovese, insomma, per dire che "il più sano ha la rogna", altro popolare modo di dire diffuso però in tutt'Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dialetto curioso: cosa significa quando "no ghe n'è ciù un dio de nétto"?

GenovaToday è in caricamento