Dialetto curioso: cosa vuol dire "avéi e sètte belésse"

Tutto nasce da una filastrocca genovese molto popolare che parla delle "sette bellezze"

C'è un vecchio modo di dire genovese riferito a chi è particolarmente bello. Quando una persona è di bell'aspetto infatti si dice che ha "e sètte belésse", cioè le sette bellezze.

Ma cosa vuol dire? E quali sono queste sette bellezze?

Tutto nasce da una filastrocca genovese molto popolare (presente a dire la verità anche in altri dialetti) che parla delle "sette bellezze".

Sètte belésse a dev'avéi 'na figgia
primma che bèlla a se pòsse ciamà.
Erta da tera sénsa 'na sciarbella
gianca e reuza sénsa fase bèlla;
a dev'avéi 'na bèlla andatua,
làrga de spàlle e stréita de çentua;
a dev'avéi doi éuggi néigri in tésta
e into parlà a dev'ese modèsta;
a dev'avéi a-a fin de bionde trésse
sta chi a l'è a donna da-e sètte belésse

Dunque quali bellezze deve avere una ragazza secondo questa antica filastrocca? Alta, colorita "senza farsi bella", dalla bella andatura, larga di spalle e dalla vita stretta, con gli occhi neri, modesta nel parlare, e con le trecce bionde.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Naturalmente, al di là delle filastrocche in dialetto tramandate di padre in figlio, non serve rispettare rigidamente questi vecchi canoni per avere "e sètte belésse": per averle, significa essere semplicemente di bell'aspetto, almeno agli occhi di chi guarda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Covid, coprifuoco a Genova dalle 21 alle 6: ecco cosa si può (e non si può) fare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento