rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Costume e società

Sanremo 2023, Madame canterà Fabrizio De André nel duetto con Izi

La cantautrice nei suoi testi utilizza rime, figure retoriche e metriche atipiche per il genere rap, prendendo ispirazione anche dalla scuola genovese. Ha scelto, per la serata del 10 febbraio, la musica di De André. Ecco quale brano canterà

Madame sul palco dell'Ariston canterà le parole di De André. Può sembrare uno strano accostamento, ma la cantautrice e rapper vicentina, diventata famosa dopo il suo toccante brano Voce in gara all’edizione 2021 del Festival di Sanremo, ha scelto la musica di Faber per esprimere se stessa alla serata dei duetti dell’edizione del Festival di quest’anno. E per farlo ha chiamato a raccolta il rapper Izi, insieme al quale entrerà nel cuore della scuola genovese degli anni Sessanta. 

Il brano che i due artisti hanno scelto di cantare nella serata del 10 febbraio 2023 dedicata ai duetti è la celeberrima Via del Campo. Un brano che non ha bisogno di presentazioni, quasi impossibile non averlo mai incontrato, soprattutto se si vive a Genova. Un brano che racconta un amore diverso, ma non per questo meno forte, un amore mercenario che il cantautore ha potuto conoscere da vicino, con le donne dei caruggi genovesi che lo aspettavano sulla soglia della porta. 

Pubblicata come singolo nel 1967, la musica di Via del Campo è tratta da La mia morosa la va a la fonte, una canzone di Dario Fo ed Enzo Jannacci. Il testo, che vale la pena sempre riportare, è questo.

Via del Campo, c'è una graziosa
Gli occhi grandi color di foglia
Tutta notte sta sulla soglia
Vende a tutti la stessa rosa

Via del Campo, c'è una bambina
Con le labbra color rugiada
Gli occhi grigi come la strada
Nascon fiori dove cammina

Via del Campo, c'è una puttana
Gli occhi grandi color di foglia
Se di amarla ti vien la voglia
Basta prenderla per la mano

E ti sembra di andar lontano
Lei ti guarda con un sorriso
Non credevi che il paradiso
Fosse solo lì al primo piano

Via del Campo, ci va un illuso
A pregarla di maritare
A vederla salir le scale
Fino a quando il balcone è chiuso

Ama e ridi se amor risponde
Piangi forte se non ti sente
Dai diamanti non nasce niente
Dal letame nascono i fior
Dai diamanti non nasce niente
Dal letame nascono i fior.

Madame ha confessato di essere molto vicina alla musica di Fabrizio De André, a brani come Bocca di Rosa, Crêuza de mä e Prinçesa. E che per scrivere il brano Il bene nel male, composto insieme a Bias e Brail, con cui parteciperà a Sanremo 2023, ha preso ispirazione da tutti: dalla scuola genovese, dalla musica siciliana, dai brani di Ludovico Einaudi e dai rapper suoi contemporanei. La cantautrice nei suoi testi utilizza rime, figure retoriche e metriche atipiche per il genere rap a cui si affianca. La sua musica è stata infatti spesso definita urban con forti influenze rythm and blues.  Con la sua canzone Voce, Brano si è dimostrata la più giovane vincitrice della Targa Tenco, l’autorevole riconoscimento musicale dedicato proprio alla musica d’autore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2023, Madame canterà Fabrizio De André nel duetto con Izi

GenovaToday è in caricamento