menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La leggenda del demone nero di Moneglia

Il demone nero si dice sia comparso nel '500 nella chiesa di San Giorgio: come mai? Ecco la leggenda

Nella chiesa di San Giorgo di Moneglia i visitatori possono ammirare la pala d'altare con Sant'Antonio e, ai suoi piedi, una terrificante bestia nera. Ma chi è questo demone misterioso? Quando e come è comparso?

In realtà quella raffigurazione non c'è sempre stata: la chiesa è stata eretta a fine '300 - su lascito di Monna Benvenuta, moglie del ricco mercante Leonardo Solarolo di Lavagna - e il demone nero è comparso solo nel '500. Come mai?

Secondo la leggenda, la mostruosa bestia nera comparve ai fedeli e al parroco il 7 gennaio del 1550. Quel giorno scoppiò una terribile burrasca, che sembrava talmente forte da spazzare via l'intero paese. Il campanile della chiesa di San Giorgio venne danneggiato e, al posto della croce, una saetta pose un terribile mostro nero, che percorse le strade della cittadina seminando sventura.

I più coraggiosi si misero a dare la caccia al demone, con torce e forconi, e sempre secondo la leggenda la bestia - impaurita - per rifugiarsi entrò in chiesa. Grosso errore: il demone si pose ai piedi di Sant'Antonio, e lì rimase, intrappolato dal santo, senza più essere in grado di fare del male a nessuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento