rotate-mobile
Costume e società

Curiosità: quando l'idrovolante collegava Santa Margherita Ligure a Southampton

Il servizio venne bruscamente interrotto dopo due anni a causa di un incidente avvenuto negli anni '50: il mezzo venne demolito direttamente sulla spiaggia

Forse non tutti lo sanno, ma intorno alla metà del secolo scorso i 'pionieri dell'aria' che sfrecciavano con i loro idrovolanti erano ben presenti anche in Liguria. 

In particolare il genovese Filippo Cevasco, raro esempio di pilota "proletario", era stato uno dei migliori aviatori della sua epoca nonostante la breve carriera nel corso della quale ha comunque conquistato record internazionali.  

Cevasco volava in particolare sugli idrovolanti, apparecchi che hanno contribuito al boom turistico di Santa Margherita Ligure quando negli anni ’50 un volo di linea collegava il Tigullio con Southampton, città portuale sulla costa meridionale dell'Inghilterra.

Ebbene sì, per due anni, 1955 e 1956, i turisti inglesi potevano così visitare la riviera ligure: il volo era organizzato dalla compagnia aerea britannica Aquila Airways con due partenze settimanali, il mercoledì e il sabato. Si trattava di un idrovolante chiamato "City of Funchal", costruito nel '48, che disponeva anche di un bar e un piccolo salotto per più di 40 passeggeri. L'esperimento, durato dunque due anni, si chiuse però bruscamente a causa di un incidente: nel settembre 1956, a causa di una mareggiata, si ruppe il cavo di ormeggio dell'idrovolante che andò ad arenarsi sulla spiaggia di Ghiaia. L'equipaggio abbandonò l'aereo - ormai irrimediabilmente rovinato - con l'aiuto di un gozzo, mentre gli abitanti delle case vicine vennero evacuate per paura che il carburante potesse prendere fuoco e far esplodere il mezzo. Successivamente, dopo aver svuotato il serbatoio, si optò per la demolizione dell'idrovolante che fu "sezionato" direttamente sulla spiaggia.

Di queste e altre storie si parlerà, tra l'altro, sabato 12 febbraio 2022 alle 16,30 a Villa San Giacomo, Santa Margherita Ligure. L'incontro “I pionieri dell'aria e la grande stagione degli idrovolanti” è organizzato dal Museo del Mare e renderà omaggio ai pionieri dell'aria, uomini coraggiosi che con i loro primi voli, anche su macchine improbabili, hanno consentito lo sviluppo dell’aviazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Curiosità: quando l'idrovolante collegava Santa Margherita Ligure a Southampton

GenovaToday è in caricamento