rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Costume e società

Dove mangiare al Porto Antico? Ecco 7 ristoranti vicino al mare da provare

Zona turistica di Genova, tutti la conoscono per le sue famose attrazioni ma non tutti hanno provato i diversi locali che propone

Il Porto Antico, con l’Acquario, il Bigo, la Città dei Bambini e il Museo del Mare, è forse la zona più turistica di Genova. Durante i weekend, sia nel periodo estivo che in quello invernale, è letteralmente presa d’assalto da foresti ma anche genovesi. Per fortuna ci sono in zona un buon numero di ristoranti, tipici e non, dove potersi fermare per una pausa pranzo veloce o per una tranquilla cena in compagnia. Eccone alcuni.

Per gli amanti dei viaggi e della cucina etnica, al Porto Antico, in via Ponte Morosini, c’è il ristorante libanese Byblos. Mosaici, lampade in vetro colorato e teli bianchi ricreano l’atmosfera di Beirut, dove si respira il profumo delle spezie e si possono gustare piatti del menù di carne, come babaghanoush e involtini di foglie di vite, riso basmati con stracotto di manzo, salsa gravy, salsa tsatsiki, mandorle tostate e uvetta e grigliata mista di carne e del menù di pesce, come gamberetti al coriandolo e riso basmati con gamberi marinati e filetti di pesce, salsa segreta dello chef, mandorle tostate e cipolla fritta.

Per chi vuole godere della vista del Porto Antico (quasi come quando ci si trova sul Bigo), l’ideale è il ristorante di Eataly all’interno dell’Edificio Millo, in calata Cattaneo. Il franchising Eataly non soltanto vende all’interno dei suoi negozi prodotti italiani di qualità, ma propone anche ristoranti dove provare gli ingredienti nel territorio: trofie al pesto con patate e fagiolini, ma anche rigatone fresco all’uovo cacio e pepe, pici al ragù di cinghiale e supplì alla parmigiana, oltre alle pizze e alle focacce al formaggio. Allo stesso piano, per chi fosse alla ricerca di un pranzo o una cena più sofisticati, c’è anche Il Marin, il ristorante gourmet di Eataly dedicato al mare, con i suoi piatti come "cappon magro 2.0", fritto di paranza, sgombro alla cenere taggiasca, pescado asado con piselli e fiori di sambuco e ravioli di murena.

Appassionati di risotto, dovete provare la risotteria e vineria in vico delle Vele In Vino Veritas, a pochi passi dal porto. In un contesto tipico medievale, con volte in mattoni rossi, vengono preparati risotti sul momento, ciascuno dei quali accompagnato dal vino che meglio gli si abbina. In base alla stagione è possibile assaggiare il savarin di riso al lardo di Colonnata, le cupolette di riso al pesce spada e melanzane, il risotto con mele noci e funghi porcini oppure quello con pere e gorgonzola.

Se si vuole gustare la semplice cucina tradizionale e trovare “A Liguria in toua pe i foresti e pe i zeneizi” c’è poi I Tre Merli, in calata Cattaneo. Colonne a righe bianche e nere, proprio come nella Cattedrale di San Lorenzo, specialità genovesi, come le acciughe fritte, le fügassette de Sussisa ripiene di crescenza e i taglierini di borragine con ragù d’orata e pinoli tostati, ma anche specialità al forno a legna, tra cui focaccia al formaggio, pizzata, farinata e torte di verdura.

La Locanda del Molo è “un attracco sicuro per chi è alla ricerca di un locale genuino”. Si trova in via del Molo e nel suo menù propone, tra le altre cose, un’ampia scelta di paste fresche della storia genovese: mandilli de sea, pansoti, trofie, taglierini e ravioli di pesce. E poi pizza, focaccia al formaggio e farinata preparata seguendo l’antica ricetta.

Per mangiare carne al Porto Antico conviene invece fare un salto, sempre in via del Molo, a Le Mura di Malapaga, “Braceria e Vino in Botte”. Qui i piatti forti sono le tartare e le tagliate, con carne di origine piemontese di alta qualità, ma si possono gustare anche i diversi tipi di hamburger come il Panino delle mura (hamburger di Fassona, rucola, lardo pancettato, pomodorini pachino e glassa balsamica) o il Panino alla genovese (hamburger di Fassona, pesto nostrano, pinoli e parmigiano).

Per vivere l’atmosfera di un locale storico c’è l’Antica Osteria di Vico Palla, situato nell’omonima via, che dal Cinquecento prepara i tradizionali piatti di pesce e il famoso stoccafisso. Oggi le ricette tradizionali sono curate dallo chef Maurizio Capurro, con materie fresche e di stagione e il tipico pescato del giorno. In gessetto sulle lavagne d’ardesia si legge il menù del giorno, che spesso propone piatti come Ravioli di borragine e carne al tocco, Tortelli neri di calamaro, Frittelle di baccalà con zucchine in pastella e Moscardini affogati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dove mangiare al Porto Antico? Ecco 7 ristoranti vicino al mare da provare

GenovaToday è in caricamento