rotate-mobile
Costume e società

Doposcuola alternativi: attività didattiche per bambini e ragazzi, tra arte, musica e natura

Anche dopo l’orario scolastico bambini e ragazzi possono continuare ad imparare divertendosi, grazie a laboratori pensati apposta per avvicinarli al mondo dell’arte o della natura attraverso il gioco

Il 14 settembre è arrivato e con lui anche il ritorno ai banchi di scuola, per grandi e piccini. Dopo la didattica a distanza e le diverse regole che hanno impedito a bambini e ragazzi di socializzare serenamente si torna alla normalità, senza mascherine a coprire i sorrisi e potendo tornare a copiare le verifiche dal compagno di banco. Ripartono così anche tanti doposcuola, che aiutano i bambini a portare avanti i loro compiti e danno una mano ai genitori impegnati con il lavoro. Ma il doposcuola non è sempre soltanto compiti, spesso è anche divertimento, gioco e momento di creatività. Ecco qualche doposcuola alternativo, con attività ricreative per i vostri bambini.

  • “Pomeriggio Avventura”: pensato per bambini delle elementari e ragazzi delle medie, il doposcuola organizzato dal Parco Avventura del Righi è attivo dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 18, per aiutare i ragazzi a svolgere i compiti e preparare verifiche e interrogazioni. Dopo il dovere, però, arriva il piacere: percorsi sugli alberi, laboratori naturalistici e artistici, giochi, tecniche di arrampicata, orientamento ed escursioni esplorative. Attività che insomma riescono a racchiudere natura, studio e avventura. Tra i servizi aggiuntivi, c’è anche la possibilità di trasporto dalla scuola di provenienza alla struttura. 
     
  • “La Botteguccia della Fantasia”: la scuola di teatro e cinema Zuccherarte propone un doposcuola artistico, soprattutto per bambini della scuola primaria; con attività artistico-espressive vuole aiutare il bambino non solo dal punto di vista scolastico ma anche dell’arricchimento personale e creativo, attraverso anche incontri con genitori e insegnanti che possano indirizzarne i temi. 
     
  • “Danza creativa”, “Sono-suono” e “Officina teatrale”: il Dadoblù organizza laboratori creativi pomeridiani che avvicinino bambini e ragazzi al mondo dell’arte, della danza, della musica e del teatro. Per bambini dai 4 anni in su, c’è la possibilità di scegliere tra i diversi corsi: “Danza creativa”, che si tiene nella palestra S. Paolo Primaria, è una formazione multidisciplinare che accosta diversi stili (classico, contemporaneo, africano, modern-jazz, teatro danza, tap-dance) per far esplorare il proprio movimento personale; “Sono-suono”, al Teatro Iqbal della Scuola Primaria Maria Mazzini, che fonde attività di movimento e di musica, insegnando ad ascoltare e a riconoscere i suoni e il ritmo, produrre suoni con voce, corpo e oggetti e raccontare storie; “Officina teatrale”, sempre al Teatro Iqbal, che mira ad accostare bambini e ragazzi alle tecniche della recitazione e alla produzione di costumi e scenografie. 

Altri doposcuola all’insegna del gioco e del divertimento sono quelli de L’Eduteca a Carignano, in corso Andrea Podestà, che promuove un luogo di svago, socializzazione ed educazione attraverso la cultura del gioco; il Centro La Tavola Rotonda in via Tortona, con attività, per elementari, medie e superiori, di aiuto compiti, supporto per DSA, giochi didattici e attività ricreative; Il Raggio di Sole in via Bruno Buozzi e le sue attività didattiche e ricreative, già per bambini di 4 o 5 anni, come il laboratorio di arte, di musica o quello di inglese.   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doposcuola alternativi: attività didattiche per bambini e ragazzi, tra arte, musica e natura

GenovaToday è in caricamento