rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Costume e società

Il doppiatore del Professore de "La Casa di Carta" è genovese

Si tratta di Andrea Lavagnino: sua la voce italiana di Alvaro Morte

Nel cinema gli attori svolgono solo parte del lavoro: molto è fatto dai doppiatori che ci permettono di poter vedere i film stranieri in lingua italiana senza perdere pathos e immedesimandoci nei protagonisti. Un mestiere complesso che ha a che fare con la voce e con la capacità di sapersi trasformare da un giorno all'altro in personaggi diversi.

Se ne è parlato molto giorni fa, nell'ambito della ventiduesima edizione del festival internazionale del doppiaggio "Voci nell'Ombra" durante la quale sono stati premiati diversi doppiatori.

In particolare, una delle migliori voci del settore televisione ad essere stata premiata è del genovese Andrea Lavagnino, classe 1970, doppiatore di Alvaro Morte (l'astuto Professore) ne "La casa di carta", serie tv Netflix conosciutissima.

Lavagnino ha dato voce a molti attori sia in film sia in serie televisive, ma ha anche avuto esperienze come attore, specie a teatro. Tra gli attori principali di serie televisive che ha doppiato vi sono: Nathan Fillion, protagonista della serie "Castle", Timothy Omundson in "Psych", David Anders in "Heroes" e Thomas Jane in "Hung - Ragazzo squillo".

Per il cinema invece ha avuto occasione di doppiare Anthony Mackie in "Half Nelson" e in "Haven", Ashton Kutcher in "Personal Effects", Johnathon Schaech in "Living Hell", Matthew Marsden in "Resident Evil: Extinction", Cary Elwes in "The Alphabet Killer" e Bill Mumy in "Shockwave - L'attacco dei droidi".

A essere premiata, nell'ambito del festival "Voci nell'Ombra" anche un'altra genovese: Tiziana Avarista, doppiatrice di Candela Peña nel film “Il matrimonio di Rosa”, che ha ricevuto l'Anello d'Oro per la migliore voce femminile del cinema.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il doppiatore del Professore de "La Casa di Carta" è genovese

GenovaToday è in caricamento