Costume e società

Dialetto curioso: cos'è l'"ôa da càgna"?

È quella che adesso viene definita ora della siesta, o del sonnellino pomeridiano

C'è un antico modo di dire genovese che indica, durante la giornata, l'"ôa da càgna", ovvero l'ora della cagna. Ma cosa vuol dire questa espressione, e a cosa si riferisce?

In realtà non c'entra niente con i cani, almeno, non nel suo significato moderno: come spiega Franco Bampi in "Modi di dire genovesi", l'"ora della cagna" è l'ora del dormicchiare. Questa espressione indica esattamente quel lasso di tempo che trascorre subito dopo pranzo, quando si perde la voglia di lavorare e ci si riposa. 

Insomma, quella che una volta era l'"ora della cagna" adesso viene definita ora della siesta, o del sonnellino pomeridiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dialetto curioso: cos'è l'"ôa da càgna"?

GenovaToday è in caricamento