Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

Entrambi i modi di dire vengono utilizzati per descrivere posti molto lontani

Quando un luogo è davvero molto lontano, si dice che è "a casa del diavolo".

E anche a Genova esiste un modo di dire molto simile: la traduzione in dialetto è esattamente "ca do diao".

Ma esiste anche un'altra variante in genovese: anziché casa del diavolo, un posto molto lontano, complicato da trovare e magari anche abbandonato, insomma, "impestato", diventa "ca da pèsta", cioè casa della peste, difficile e sgradevole da raggiungere proprio come un lazzaretto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Bar, ristorante e giardino d'inverno: tutto pronto per l'inaugurazione della nuova Scalinata Borghese

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

Torna su
GenovaToday è in caricamento