Costume e società

Natale in tavola: 10 piatti della tradizione genovese (e le loro ricette)

Ecco una selezione di prelibatezze da mangiare per le feste: i genovesi doc non possono non conoscerle

Natale si festeggia celebrando la tradizione, e questa regola vale anche per i piatti da servire in tavola: che sia per la cena del 24, o per il pranzo del 25, ci sono alcune specialità che non possono mancare in una vera cucina "zeneize".

Cosa significa a Genova? Principalmente non rinunciare al mitico pandolce, ma non solo. Ci sono infatti molti altri piatti della tradizione che meritano di essere gustati. E un genovese doc non può non conoscerli.

Vediamo insieme quali sono, ricordandovi che a questo link è possibile trovare anche il nostro ricettario. Volete mettervi alla prova in una sfida più ampia? Consultate l'elenco delle 26 specialità che un vero genovese non può non aver mai assaggiato.

Il pandolce

Il re delle feste natalizie a Genova. Già da settimane le vetrine delle pasticcerie sfoggiano i migliori pandolci appena sfornati. Alti o bassi? Ognuno ha le sue preferenze, l'importante è che rispettino tutte le regole della ricetta originale che si può trovare a questo link.

Una vera leccornia - alternativa a panettone e pandoro, o da gustare insieme - da mettere in tavola il giorno di Natale ma anche da preparare per poi regalare ad amici e parenti.

Ravioli con u toccu 

Tra i primi piatti più gettonati nelle cucine genovesi non possono mancare i ravioli con il tradizionale "toccu", particolare sugo di carne della tradizione, che si prepara con un pezzo di carne unico (toccu, appunto), anziché con il macinato.

Perchè non stupire amici e parenti preparandolo in casa? Ecco la ricetta del "toccu" reso famoso anche dalle canzoni di Fabrizio De Andrè.

Pansoti in salsa di noci

Un grande classico delle feste a Genova e dintorni: i pansoti sono un tipo di pasta fresca ripiena di borragine e bietole popolarissima (qui la ricetta), e la salsa di noci è un vero must per accompagnare i primi piatti (qui la ricetta).

Natalini in brodo

Un classico della tradizione genovese sono i "natalini", un tipo di maccheroni che somiglia vagamente agli "ziti" napoletani, per intenderci.

I natalini vanno mangiati rigorosamente in brodo di cappone, e con piccoli pezzetti di salsiccia portafortuna, che rappresentano le monete. Ecco la ricetta

Stoccafisso accomodato

Un altro piatto della tradizione natalizia genovese, ma apprezzato anche tutto l'anno.

Il merluzzo artico norvegese - pesce tipicamente nordico - è conosciuto e molto utilizzato a Genova, ma perchè? In epoca medioevale, grazie ai contatti con le popolazioni del nord Europa, questo esemplare arriva nella Superba sia secco, sotto forma di stoccafisso, sia salato, ovvero baccalà. Ed è stato subito amore.

Cima alla genovese

Un piatto di recupero diventato gourmet. La cima - che consiste in n pezzo di carne di pancia di vitello tagliato in modo da formarvi una tasca e farcito di numerosi ingredienti - ha origini in realtà molto povere.

In antichità era infatti un cibo che veniva ricavato utilizzando i diversi avanzi, dunque un piatto "di recupero", reso gustoso e nutriente nel tempo grazie al lungo lavoro delle massaie. Oggi si è trasformato in una ricca pietanza con la sua inconfondibile salsa verde.

Ecco la ricetta per prepararla in casa.

Cappon magro

Un altro piatto diventato gourmet e un grande classico di Natale (ma non solo) questa ricetta a base di pesce e verdure è in origine il pasto dei pescatori, consumato direttamente sulle barche, o della servitù dei nobili che riutilizzava gli avanzi dei banchetti. Da accompagnare ovviamente con la buonissima salsa verde.

La ricetta per prepararlo in casa: è un po' lungo, ma non difficile. 

Fritto misto alla genovese

Dimenticate il fritto di pesce della riviera: il fritto misto alla genovese è a base di carne, cervella, verdure, mele, latte fritto (la ricetta), e altre golosità.

Una vera prelibatezza che le famiglie mettono in tavola in occasioni speciali come, appunto, le feste di Natale.

Focaccia alla genovese

Da servire in tavola, insieme al pane, perché non puntare sulla tradizione e non mettere anche qualche pezzo di focaccia? Ecco la ricetta per prepararla in casa.

Canestrelli

Una dolce tentazione: amati da grandi e piccini, i canestrelli sono un biscotto tipico della tradizione ligure. Basti pensare che a Torriglia i "canestrelletti" sono diventati una vera e propria bandiera della gastronomia ligure, ottenendo il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Ecco la ricetta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale in tavola: 10 piatti della tradizione genovese (e le loro ricette)

GenovaToday è in caricamento