rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
La guida

Cucina d'autore: due ristoranti di Genova e provincia tra i migliori d'Italia

Alla scoperta dei due ristoranti liguri in classifica

Esiste un tipo di cucina d'autore che viene premiata per le intuizioni, per la fantasia con cui combina la tradizione e l'innovazione, e per le particolarità che fanno dire che "sì, qui siamo proprio nel ristorante di questo chef".

Il portale enogastronomico 50 Top Italy, curato da Barbara Guerra e Albert Sapere del congresso di cucina d'autore Lsdm e da Luciano Pignataro, caposervizio al "Mattino" di Napoli dove si occupa di gastronomia, in una delle sue tante guide per il 2022 esamina proprio la categoria "cucina d'autore", con cinquanta ristoranti da non perdere.

Nell'elenco - che vede al primo posto "L'Argine a Vencò" di Antonia Klugmann, per intenderci - troviamo anche due ristoranti di Genova e provincia: al 25esimo posto c'è l'"Hostaria Ducale" di Genova (salita di San Matteo 29 r), e al 47esimo troviamo "Orto by Jorg Giubbani" di Moneglia (via Venino 12).

Secondo i critici, l’Hostaria Ducale è un "elegante locale gestito dalla professionalità di Enrico Vinelli che si è già da tempo affermato nel novero dei più solidi ed eleganti punti di riferimento cittadini nella ristorazione di qualità. Da poco lo chef Davide Cannavino è partito per nuovi progetti ma il lavoro fatto in questi anni siamo certi continuerà nella stessa direzione. Carta dei vini sapientemente calibrata e servizio in sala impeccabile, rappresentano il plus di questo ristorante che con merito sta accrescendo i consensi degli appassionati in cerca di creatività culinarie".

Per quanto riguarda Orto, invece, è "un albergo raffinato, il Villa Edera, in cui Orietta e Francesca Schiaffino dedicano ogni attenzione al benessere dell'ospite. All'interno un ristorante di alta cucina che esalta il territorio, e non solo, con cura maniacale per le materie prime, sapientemente lavorate da chef Jorg Giubbani: cucina che sembra accarezzare i piatti, in cui precisione e equilibrio nella composizione gustativa, procurano puro piacere sensoriale. Verdure di stagione coltivate nell'orto di proprietà impreziosiscono le ricette. Sensibilità e conoscenza sono alla base di cotture perfette e combinazioni che lasciano senza fiato. Da applausi la Cappunadda di sgombro, con cipolla rossa di Zerli caramellata. Servizio di grande professionalità e ampia scelta di vini, molto attenta alle piccole realtà regionali e al mondo naturale. Un viaggio che esalta prodotti e artigiani della Liguria, lasciando un segno nell'anima".

Scopri le altre notizie su GenovaToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cucina d'autore: due ristoranti di Genova e provincia tra i migliori d'Italia

GenovaToday è in caricamento