Costume e società

Come si mangia la focaccia? Ecco il modo giusto che forse non tutti conoscono

Un trucchetto che permette di assaporare subito il sale e la qualità dell'olio

Focaccia che bontà: a Genova è una specialità della tradizione amata da grandi e piccini, da mangiare a tavola o come spuntino fuori orario, è più genuina delle merendine confezionate, e si gusta davvero a tutte le ore, dalla colazione alla cena. Non solo: qui nella Superba la prepariamo in tutti i modi. Non c'è solo la focaccia classica genovese, ma abbiamo anche diverse varianti tra cui quella alle olive, di patate, di farina di castagne, e molto altro.

Non tutti però forse sanno che esiste anche un modo giusto per mangiarla: ebbene sì, perché la degustazione di questa specialità è un'arte, e nessun dettaglio dev'essere lasciato al caso.

La focaccia genovese va mangiata "capovolta": la parte superiore, quella più dorata dove, per intenderci, rimangono l'olio e il sale, deve toccare infatti direttamente la lingua, per una degustazione ottimale. Deve entrare subito in azione, infatti, il gusto del sale e dell'olio che, per una focaccia a regola d'arte, deve essere di ottima qualità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come si mangia la focaccia? Ecco il modo giusto che forse non tutti conoscono

GenovaToday è in caricamento