menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

#ciboperlamente: a Genova la cultura è "delivery" per soddisfare la fame di sapere

Zanichelli imita la consegna a domicilio di cibo, ma questa volta nei contenitori c'è... cultura

Un progetto che mette insieme conoscenza, cibo e la tradizione "delivery" che abbiamo imparato a conoscere soprattutto nei mesi del lockdown: è decisamente originale il progetto #ciboperlamente di Zanichelli che, alla ricerca di una formula nuova per avvicinare soprattutto i giovani alla cultura, ha deciso di affidarsi alla stessa formula vincente delle consegne di cibo a domicilio.

I postini Zanichelli, armati di apposite bici-contenitore, stanno consegnando in 7 città italiane, tra cui Genova dal 30 settembre al 5 ottobre, un milione di cartoline che esplorano etimologie di parole curiose, raccontate con parole e le grafiche di Fernando Cobelo, illustratore venezuelano che ha collaborato con New York Times, Nazioni Unite, Google e Corriere della Sera.

I menu

Già, ma quali cartoline scegliere? Proprio come nella migliore tradizione food delivery, ci sono diversi menu tra cui scegliere.

C'è il menu del giorno, con ingredienti antichi per una selezione contemporanea, il menu turistico con sapori di vacanza e saperi di viaggio, il menu bimbi per riscoprire il gusto di essere piccoli, il menu dello chef, vero e proprio regalo per gli amanti dei sapori unici, il menu tradizionale con sapori di una volta per palati esigenti, il menu innovazoine con sorprendenti assaggi di oggi e per finire quello esotico con miraggi golosi da posti lontani.

I dizionari

Avete già l'acquolina in bocca? Insieme alle cartoline che vengono recapitate gratuitamente a casa su richiesta, Zanichelli offre agli utenti 3 mesi di consultazione libera di quattro dizionari digitali, utili per la scuola e per il sapere personale di ogni famiglia.

In bici per rispettare l'ambiente

L'idea dei corrieri in bicicletta nasce anche per rispettare l'ambiente: Zanichelli spiega sul suo sito che «fanno capo ad agenzie che tutelano e garantiscono il loro lavoro. Abbiamo scelto di utilizzare le biciclette per distribuire i nostri menu e condividere questa iniziativa culturale, innovativa fin dal primo approccio».

Il progetto è in collaborazione con Comieco, il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi.

Le città che partecipano al progetto sono Genova, Milano, Torino, Bologna, Firenze, Roma e Cagliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento