menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trofie e cima per Pasquetta negli ospedali: a pranzo anche governatore e assessori

Il presidente della Regione Giovanni Toti, insieme con i colleghi di giunta e di consiglio, farà visita ai pazienti delle strutture liguri che il 22 aprile potranno gustare piatti tipici liguri

Trofie e lasagne al pesto, brandacujun, cima alla genovese, e ancora pansoti in salsa di noci o minestrone, focacci, torta pasqualina, zimino di ceci, buridda di seppie, e, tra i dolci, il buccellato ligure, la torta con i pinoli o i tradizionali canestrelli: sono i piatti tipici liguri che lunedì 22 aprile, giorno di Pasquetta, verranno serviti negli ospedali della Liguria in accordo con Alisa e con il personale medico.

All’iniziativa hanno voluto partecipare anche il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, gli assessori della giunta e consiglieri regionali: Toti sarà alle 12 al San Martino per assaggiare il menu previsto per i degenti di alcuni reparti (Padiglione specialità), mentre alle 13 si sposterà all’Istituto Giannina Gaslini per portare il saluto di Regione Liguria ai piccoli degenti che avranno assaggiato i piatti tipici genovesi. In seguito Toti sarà al Galliera, mentre due consiglieri faranno visita alla rsa psichiatrica Il Cammino di Quarto e all’ospedale Villa Scassi.

Nel Tigullio, hanno aderito all’iniziativa tre consiglieri regionali che pranzeranno negli ospedali di Lavagna, Sestri Levante e Rapallo, mentre l’assessore alla Sanità e vicepresidente della Regione, Sonia Viale, sarà all’ospedale di Sanremo. Il presidente del Consiglio regionale parteciperà invece all’iniziativa facendo visita all’ospedale di Imperia.

Nel Savonese, l’assessore all’agricoltura Stefano Mai sarà presente all’ospedale di Albenga, un consigliere regionale al Santa Corona di Pietra Ligure e un altro al San Paolo di Savona. Tre consiglieri anche nello Spezzino, due saranno presenti nell’ospedale Sant’Andrea del capoluogo e uno al San Bartolomeo di Sarzana.

L’iniziativa “menù tipico ligure” a Pasquetta è arrivato al secondo anno: dopo il successo riscosso nel 2018, la Regione e le direzioni sanitarie hanno deciso di riproporla utilizzando prodotti locali grazie al coinvolgimento di fornitori qualificati del territorio. A curare i menù sono stati i responsabili delle Unità Operative di dietologia dei diversi presìdi, concordi nell’affermare che quella ligure è una cucina leggera, varia ed equilibrata quindi adatta per chi deve seguire una dieta sana e gustosa allo stesso tempo. Pesce, verdure, legumi, olio la fanno da padroni nella tradizione ligure e sono gli elementi caratterizzanti anche di un regime alimentare corretto e salutare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento