rotate-mobile
Ristoranti

Guida Michelin 2024, in Liguria due new entry tra i ristoranti stellati

Uno si trova a Genova, l'altro ad Andora: entrambi accomunati da un'attenzione al territorio e un innovativo sguardo sui piatti più tradizionali

Si accendono due nuove stelle in Liguria. La prestigiosa guida Michelin ha appena pubblicato la sua nuova edizione 2024, annunciando le new entries, regione per regione. Come ogni anno, i più rinomati e lussuosi ristoranti italiani vengono riconosciuti per la loro creatività, per la loro innovazione e per il servizio che offrono, suddivisi in tre principali categorie: una, due o tre stelle Michelin.

La Liguria con orgoglio sfoggia le sue 13 stelle: San Giorgio di Samuele Di Murro, The Cook di Ivano Ricchebono, Impronta d'Acqua di Ivan Miniago, Orto di Jorg Giubbani, Locanda Tamerici di Franco Ricciardi, Il Vescovado di Noli, Nove di Giorgio Pignagnoli, Sarri di Andrea Sarri, Paolo e Barbara di Paolo Masieri, Balzi Rossi di Enrico Marmo e Casa Buono di Antonio Buono. E poi due new entries, riconosciute entrambe con una stella: Il Marin di Marco Visciola a Genova e il Vignamare di Giorgio Servetto ad Andora. S

Michelin ha conferito una Stella a Il Marin, il ristorante che si trova all’interno di Eataly al Porto Antico, per la sua “cucina di grande qualità”. Oltre alla location caratterizzata da vetrate che danno sullo skyline del porto, la guida cita sua cucina, basata sul territorio ma rinnovata da tecniche e idee attuali. “Ecco, ad esempio, lo spaghetto Martini cocktail, shakerato in sala dallo chef Marco Visciola con bitter Martini e olive in crema e un gin extra virgin alle taggiasche nebulizzato per aromatizzare – si legge sulla Michelin – oppure i tortelli sostenibili con interiora, lische e testa di pesce in salsa e brodo, con un piacevole tocco di maggiorana a completare il tutto”. Il locale, grazie alla sua cucina, si era appena aggiudicato anche le Due Forchette del Gambero Rosso.

Dopo la Stella Verde Michelin, per la sua attenzione all’impatto ambientale, il ristorante nato dal recupero di una vecchia cisterna tra i vigneti delle colline di Andora conquista anche una Stella per la cucina. Lo chef Giorgio Servetto - referente per la Liguria nell’Euro Toques Italia, prestigiosa associazione internazionale - ha da sempre avuto l’obiettivo di valorizzare la tradizione gastronomica ligure facendosi appassionato interprete della cucina tradizionale. “I prodotti provengono per lo più dagli orti e dagli allevamenti dall’azienda agricola PEQ Agri, di cui il ristorante fa parte, e il risultato è un concerto di tre menu degustazione di varia lunghezza che esaltano la cucina ligure. Anche i vini serviti sono esclusivamente di produzione propria” si legge sulla guida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida Michelin 2024, in Liguria due new entry tra i ristoranti stellati

GenovaToday è in caricamento