rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Politica

Operatore super qualificato cercasi, ma per volontariato. Bucci: "Non vedo il problema"

Bufera sul bando del Comune di Genova che cerca un volontario (dunque non retribuito) con buona conoscenza di storia della migrazione, videoscrittura, lingua inglese, social media, e per un impegno in presenza quattro giorni alla settimana per sei mesi. Bucci: "Siamo la città con più volontari d'Europa e ne avremo presto altri"

Volontariato, sì, ma con buona conoscenza di storia della migrazione, videoscrittura, ricerca fonti, Excel, lingua inglese (preferibilmente madrelingua "o comunque perfettamente bilingue"), social media, e per un impegno in presenza di quattro giorni alla settimana, con un massimo di 4 ore giornaliere, per sei mesi. Questo il bando del Comune di Genova che cerca un volontario "super qualificato" (e soprattutto a costo zero) per supportare le attività del il Mu.Ma. Bisognerà presentare curriculum che confermi le competenze e superare un colloquio. In compenso, al termine del progetto verrà rilasciato un attestato per l’attività svolta e le competenze acquisite.

Il bando è stato contestato da diverse forze politiche tra cui il M5s con il senatore genovese Luca Pirondini in testa: "L'idea del centrodestra è far lavorare persone iper-qualificate gratis?". Martedì pomeriggio se ne è parlato anche in consiglio comunale, con un'interpellanza presentata da Pd, M5s, Genova Civica, lista Rossoverde: "Il bando di volontariato civico - ha detto Simone D'Angelo, capogruppo Pd, che ha presentato il documento - ha colpito molti rispetto alla sua configurazione, perché richiede requisiti molto alti ma non prevede alcun compenso. Quello che in un mondo normale sarebbe definito come 'lavoro', nella nostra città viene definito 'volontariato'. Il binario tra lavoro e dignità non va più di pari passo, si può essere lavoratori e non avere la dignità di un salario decente, fa specie però che questo salario a non riconoscerlo sia un ente pubblico che si comporta come il peggiore dei privati".

D'Angelo finisce con una provocazione: "Abbiamo visto transitare dal Comune consulenti super pagati a cui forse non vengono neanche chieste queste super competenze. I nuovi posti di lavoro creati sono stagionali, precari, rendono lo sfruttamento un dogma".

Dopo un dibattito in aula, ha replicato il primo cittadino: "Stiamo parlando della selezione di un volontario - ha risposto il sindaco Marco Bucci - su 1416 persone assunte tra 2021 e 2022. Pensare che ci sia un problema economico vuol dire non aver capito come funziona il mondo e come funziona il Comune. Non c'è nessun problema economico. C'è il diritto del Comune di selezionare volontari. Ci sono poi 661 persone addette al servizio civile (che però prevede un compenso economico, ndr). Non saprei cosa aggiungere, mi sembra un discorso farraginoso, si tratta di una persona su 1416 e ne assumeremo ancora di più. Genova è la città che ha più volontari in assoluto in tutta Italia, forse in tutta Europa, e ne siamo orgogliosi. Mi chiedo dov'è il problema. Nei prossimi mesi prenderemo ancora più volontari". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operatore super qualificato cercasi, ma per volontariato. Bucci: "Non vedo il problema"

GenovaToday è in caricamento