menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Donghi, ipotesi residenza per disabili

«Ho ricevuto proposte di soggetti che vogliono adibire la struttura a residenza per disabili; valuteremo la manifestazione di interesse e, se la riterremo valida, faremo regolare procedura di gara». Così l'assessore Piciocchi

Come di consueto la seduta del Consiglio comunale di ieri è iniziata con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata.

Franco De Benedictis (Noi con l'Italia) ha sollevato la questione dell'estremo degrado di Villa Donghi, di proprietà comunale, situata in salita superiore della Noce a San Martino. «Dopo i crolli con relativi blocchi del traffico e deviazioni in via Lagustena, quali sono i piani di recupero dell’edificio?».

La replica dell'assessore Pietro Piciocchi: «Abbiamo presente il problema, la precedente amministrazione ha cercato più volte di cedere il complesso, ma le gare sono andate deserte. Ho ricevuto proposte di soggetti che vogliono adibire la struttura a residenza per disabili; valuteremo la manifestazione di interesse e, se la riterremo valida, faremo regolare procedura di gara».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Liguria entra in zona arancione: cosa cambia

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Maltempo, scatta l'allerta per temporali: le previsioni

  • Cronaca

    Noto anarchico pluripregiudicato arrestato dalla Digos

  • Coronavirus

    Seconde case, il governo chiarisce: si può andare oppure no?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento