menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Città Metropolitana aderisce alla campagna "Verità per Giulio Regeni"

Con voto unanime (e quindi bipartisan) il consiglio metropolitano ha approvato una delibera presentata dal sindaco Doria con cui l'ente sostiene la richiesta di verità da parte del governo

La Città Metropolitana di Genova aderisce alla campagna di sensibilizzazione di Amnesty International "Verità per Giulio Regeni". Il consiglio metropolitano ha approvato questa delibera - presentata dal sindaco Marco Doria - all'unanimità, facendola diventare una battaglia bipartisan.

Lo scopo è chiedere che sia fatta luce sulla brutale uccisione del giovane ricercatore italiano Giulio Regeni, avvenuta lo scorso 3 febbraio al Cairo.

L'adesione alla campagna prevede anche l'esposizione sulla facciata della sede della Città Metropolitana di uno striscione recante la scritta "Verità per Giulio Regeni".

Questa iniziativa è la seconda nel suo genere sostenuta durante il doppio mandato di Marco Doria in Comune e in Città Metropolitana: la prima, in Comune, era stata a sostegno dei fucilieri della Marina sotto processo in India.

L'iniziativa è promossa da Valentina Ghio, vicesindaco metropolitano e sindaco di Sestri Levante. Rapallo, Chiavari, Zoagli e Sestri Levante hanno già aderito (o stanno per aderire) al comitato locale "Verità per Giulio Regeni, il Tigullio non dimentica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento