menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Green Logistics Valley in Valpolcevera: Bucci lancia il progetto e Crivello accende la polemica

Il capogruppo della Lista Crivello chiede al sindaco: «Da chi e quando è stato condiviso questo progetto? Come si può condividere ciò che non si conosce perché non coinvolti?»

Gianni Crivello, capogruppo della Lista Crivello in Comune, ha posto alcune domande al sindaco di Genova Marco Bucci attraverso una nota ufficiale sul progetto della Green Logistics Valley della Valpolcevera lanciato dal primo cittadino durante un incontro in streaming. 

«Abbiamo letto con stupore - ha scritto Crivello - che, durante un incontro in streaming (al quale non si sa chi sarebbe stato coinvolto ed invitato e che avrebbe sostituito l’assemblea pubblica) sono tutti d’accordo per far decollare, ispirati dagli esempi di Rotterdam, Barcellona, Singapore il progetto della Green Logistics Valley della Valpolcevera. Apprendiamo che sono favorevoli le varie associazioni di categoria, il sindaco e il Comune di Genova, Regione Liguria e l’Autorità di Sistema Portuale».

«É ovvio - ha aggiunto Crivello - che per tutti noi il Porto di Genova rappresenti un valore aggiunto che va difeso e sostenuto, in quanto volano per lo sviluppo economico genovese e nazionale, ma è normale e legittimo che una intera comunità non sia coinvolta e informata? Il paradosso dei paradossi è che il sindaco Bucci abbia affermato che il progetto Valpolcevera sia stato condiviso e oggi rappresenti una sfida e una opportunità per una valle, dove assieme alla parte residenziale può stare un’industria del terzo millennio, in un sistema sostenibile dal punto di vista ambientale. Ma noi ci chiediamo da chi e quando è stato condiviso questo progetto? Come si può condividere ciò che non si conosce perché non coinvolti? Quale sarebbe oltre alla nota Zona Logistica Semplificata (ZLS) il progetto complessivo per questa città, con le sue aree e i suoi spazi? Cosa significherà per il territorio convivere con infrastrutture particolarmente impattanti e la possibilità di creare una zona franca doganale? Marco Bucci tali decisioni le assume con toni entusiastici. Quali sarebbero le garanzie che non si tratti di una nuova servitù piuttosto che di una decantata opportunità di nuova occupazione e un centro nazionale ed interazionale dell’innovazione tecnologica?».

«Noi crediamo - conclude Crivello - nello sviluppo sostenibile ma rivolgiamo un appello a tutte le forze politiche, alle organizzazioni sindacali, alle associazioni, ai comitati affinché nei prossimi giorni, con il pieno coinvolgimento del Municipio V Valpolcevera, pretendano dal sindaco e dalla giunta massima chiarezza sul futuro della valle. Dall’esito di questo incontro sarà opportuno valutare insieme l’esigenza di una mobilitazione di tutti i cittadini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento