rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Politica

L'Udc ligure si spacca sulla denuncia a Segugio.it per vilipendio della religione: "I problemi sono altri"

A Genova il commissario cittadino Udc Alberto Villa aveva già dichiarato il suo dissenso, prendendo le distanze dall'iniziativa promossa dal commissario regionale e dichiarando che "facendo così si torna all’Inquisizione"

Il commissario regionale dell'Udc Umberto Calcagno, come aveva annunciato di voler fare tempo fa, ha denunciato alla Procura della Repubblica lo spot tv di Segugio.it per vilipendio della religione cattolica, ma il partito ligure non ci sta e si spacca sostenendo che l'iniziativa è stata presa senza consultare il territorio.

In un comunicato congiunto dei coordinamenti Udc di Genova, Savona, Imperia e La Spezia, si legge: "I problemi che dovremmo tirare fuori sono quelli della mancanza di lavoro, la sanità che sta diventando a rischio e la chiusura del punto di natalità dell’ospedale San Paolo di Savona è una di queste, le bollette del gas, della luce, la nuova povertà, immigrazione. Queste problematiche relative allo spot di Segugio.it, sono semmai di competenza della Santa Sede che, se non è intervenuta fino ad ora, un motivo ci sarà. Certo che le  prese di posizioni deliberate da pochi intimi, senza il coinvolgimento della base non hanno nulla di democratico".

A Genova il commissario cittadino Udc Alberto Villa ed altri esponenti del coordinamento genovese avevano già dichiarato il loro dissenso, prendendo le distanze da Calcagno e dichiarando che facendo così si tornava all’Inquisizione.    

Il coordinatore provinciale di la Spezia, Loriano Isolabella, ha preso la penna in mano e ha scritto direttamente al segretario politico nazionale Lorenzo Cesa: "Non sono assolutamente d'accordo con quello che scrive a titolo personale Calcagno e gli riconosco di scrivere ciò che vuole a titolo personale, ma visto che il segretario nazionale lo ritiene idoneo a rappresentarci non mi metto a fare battaglie inutili a livello esterno, mi occupo solo di fare politica a livello locale".

Chiude il responsabile Udc di Imperia e responsabile provinciale del tesseramento Andrea Rapa: "Umberto Calcagno? Chi è? Chi lo ha mai visto ad Imperia? Era candidato al Senato e mi risulta che sia venuto una sola volta a Savona, mai andato a fare una visita a La Spezia. Personalmente sono contrario alla denuncia fatta da queste persone e credo che politicamente sia un boomerang". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Udc ligure si spacca sulla denuncia a Segugio.it per vilipendio della religione: "I problemi sono altri"

GenovaToday è in caricamento