Politica Via Daniele Manin

Casella, Trenino "a singhiozzo", Dagnino: «Il Comune non ha competenza»

L'assessore a mobilità e trasporti ha affrontato il tema in Consiglio Comunale: «Amt nel 2010 ha sottoscritto un contratto con la Regione»

Continuano le problematiche legate al Trenino di Casella con una mobilità sempre più a singhiozzo tra chiusure e riaperture. Il tema è stato affrontato anche nel Consiglio Comunale di Genova con Lilli Lauro del Pdl che martedì 13 dicembre nel corso del question time ha ricordato gli interventi della Regione per la manutenzione, la sicurezza e il ripristino della tratta. Il pubblico ha risposto, ma Comune e Amt non sono stati in grado di disporre un adeguato piano di manutenzione, creando disservizi. Adesso Amt dovrà pagare penali alla Regione, sottraendo finanziamenti al servizio cittadino. Lilli Lauro ha chiesto alla Giunta come intende procedere.

Anna Dagino, assessore a mobilità e traffico del Comune di Genova ha spiegato: 

«Amt nel 2010 ha sottoscritto un contratto con la Regione. Il Comune perciò non ha competenza. Ricordo comunque le condizioni disastrose della ferrovia all’inizio del contratto. La Genova Casella ha grande valore storico e turistico, ma è molto fragile. Ci sono state inoltre interruzioni per cause eccezionali di particolare gravità. Le macchine sono molto vecchie e richiedono manutenzione continua. È allo studio un programma di manutenzione e di restauro delle motrici e delle carrozze, con cui si spera di garantire un servizio abbastanza regolare, anche se non potranno essere eliminate le conseguenze della vetustà dei mezzi e delle strutture».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casella, Trenino "a singhiozzo", Dagnino: «Il Comune non ha competenza»

GenovaToday è in caricamento