rotate-mobile
Politica

Treni, dal governo altri 22 milioni di euro per la Liguria

Nella nostra regione serviranno per due treni ad alimentazione elettrica o a idrogeno

Più di 22 milioni (22,3 per l'esattezza) in arrivo da Roma per due treni ad alimentazione elettrica o a idrogeno in Liguria: questo è quanto previsto dallo schema del decreto di riparto annunciato dal vicepremier e ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini.

Per l'assessore ai Trasporti della Regione, Augusto Sartori, si tratta di "una notizia molto importante perché queste risorse governative saranno un ulteriore contributo sul contratto di servizio in essere con Trenitalia per l'acquisto dei nuovi elettrotreni in Liguria".

Il contratto in essere ha consentito dal 2018 a oggi di mettere in servizio 45 nuovi convogli sui 48 previsti, di cui 5 Jazz, 15 Pop e 28 Rock a cui vanno aggiunti i 20 Vivalto a 5 o 6 carrozze: "La flotta ligure è tra le più moderne d'Italia con un'età media dei treni di 4 anni e mezzo contro gli oltre 25 anni di età media del 2017".

In totale, per tutta Italia sono stati stanziati dal Mit 700 milioni: "Serviranno per ammodernare il Paese, un investimento per convogli moderni e puliti" ha aggiunto Salvini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, dal governo altri 22 milioni di euro per la Liguria

GenovaToday è in caricamento