menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Toti presidente e la sfida di governare con un solo consigliere in più

Raffaella Paita ha già fatto sapere di non voler fare da spalla alla maggioranza, già di per sé risicata. Stesso discorso vale per Alice Salvatore e il Movimento 5 Stelle

Passato il ponte del 2 giugno, festa della Repubblica, la Liguria riprende la sua routine, ma con una novità importante: il voto di domenica ha premiato il centrodestra e Giovanni Toti, chiamato a guidare la Regione nel dopo-Burlando.

Il nuovo governatore dovrebbe insediarsi nei prossimi giorni, forse già lunedì. Per lui è pronto un ufficio al quarto piano della sede in piazza de Ferrari. Qualche settimana per elaborare la squadra, da presentare all'approvazione del consiglio regionale e la giunta, se otterrà la fiducia, potrà cominciare a governare.

In attesa del prossimo consiglio regionale, Giovanni Toti governerà in funzione monocratica.

La sfida che lo attende si presenta tutt'altro che semplice: Raffaella Paita ha già fatto sapere di non voler fare da spalla alla maggioranza, già di per sé risicata. Stesso discorso vale per Alice Salvatore e il Movimento 5 Stelle.

Il nuovo consiglio regionale sarà composto da 30 consiglieri, più il presidente Toti, così suddivisi: 15 alla maggioranza e 15 all'opposizione. L'assegnazione va in base ai risultati delle elezioni, dove il neo presidente è rimasto sotto la soglia del 35% delle preferenze.

Si prospetta una situazione di difficile governabilità; vedremo se Toti saprà fare il Renzi di turno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento