Taxi, da Tursi la proposta: «Tariffe più basse in caso di eventi e manifestazioni»

In un'ottica di rilancio del trasporto pubblico, il Comune ha presentato una delibera che prevede la possibiità da parte delle associazioni dei tassisti di stabilire autonomamente promozioni e prezzi forfetario

Tariffe taxi agevolate e promozioni in caso di eventi o manifestazioni, decise in autonomia dalle associazioni e dalle centrali radio: questa la proposta che la giunta comunale ha avanzato durante la commissione consiliare che si è tenuta in mattinata a Tursi, e che ha visto l’assessore alla Mobilità, Anna Maria Dagnino, spiegare nel dettaglio la delibera.

«Negli anni è emersa con sempre maggiore frequenza la necessità di definire tariffe speciali o forfetarie per il servizio taxi - ha detto Dagnino - Proponiamo perciò una modifica regolamentare semplice ma importante: le associazioni dei tassisti e le centrali radio potranno stipulare autonomamente convenzioni temporanee con soggetti terzi, allo scopo di pattuire condizioni più vantaggiose per l’utente, senza bisogno di una delibera di giunta, procedura che in questi casi richiederebbe tempi troppo lunghi». 

La proposta arriva a 16 anni dall’approvazione del regolamento per il servizio pubblico con autovetture da piazza, che prevede che le tariffe vengano definite attraverso delibere di giunta. Con l’attuale revisione in corso, l’idea è quella di facilitare l’iter e velocizzare i tempi in caso di manifestazioni o eventi particolari, consentendo direttamente ai tassisti di fissare tariffe speciali con variazioni al ribasso, che non dovranno mai superare la cifra indicata dal tassametro a fine corsa. 

«In alcuni casi le tariffe speciali hanno avuto un’ottima riuscita, come il “disco taxi” per i giovani che vanno in discoteca, servizio molto apprezzato dalle famiglie - ha sottolineato l’assessore Dagnino - Per il cliente è un vantaggio sapere, già prima di salire in taxi, quanto pagherà alla fine del percorso». Il provvedimento, ha concluso l’assessore, rientra nel complesso delle azioni per incentivare l’uso del trasporto pubblico e nasce dalla collaborazione con le organizzazioni dei tassisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento